I fondi di Mt. Gox bloccati fino al 2019
I fondi di Mt. Gox bloccati fino al 2019
Criptovalute

I fondi di Mt. Gox bloccati fino al 2019

By Marco Cavicchioli - 3 Ago 2018

Chevron down

Read this article in the English version here.

I creditori di Mt. Gox rischiano di dover aspettare ancora a lungo i propri soldi. Sul sito mtgox-creditors.com è stato pubblicato, infatti, un documento che annuncia la preparazione di un piano di riabilitazione a partire dal primo agosto 2018.

Ma non è tutto così semplice.

Lo schema del piano di riabilitazione è una proposta per i creditori ai quali viene chiesto di rispondere con proprie opinioni in modo da fare le dovute revisioni e preparare il piano di risanamento.

Tale piano dovrà essere presentato dai creditori in tribunale entro il 14 febbraio 2019.

Per accelerare le tempistiche, il piano dovrebbe essere il più semplice possibile, altrimenti diventerebbe necessario molto tempo per predisporlo e di conseguenza ci sarebbe un ritardo nell’approvazione da parte del tribunale.

L’obiettivo è invece quello di ottenere un’approvazione anticipata in modo da procedere con i pagamenti ai creditori.

Ma se non si dovessero riuscire ad accorciare i tempi, il primo pagamento, effettuato dopo l’approvazione e la conferma del piano di riabilitazione, arriverebbe a maggio o giugno del 2019.

Il piano dovrà prevedere la restituzione dei fondi in bitcoin (BTC) e Bitcoin Cash (BCH).

Inoltre, dovrà garantire il pagamento integrale dovuto ai creditori, ovvero un rimborso completo, come è stato approvato nella procedura fallimentare.

Pertanto, i circa 166.000 BTC ancora da distribuire, pari a circa 1,3 miliardi di dollari, potrebbero rimanere bloccati ancora per tutto il 2018 e forse anche buona parte del 2019.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.