In Russia i contadini vanno su Ethereum
Ethereum

In Russia i contadini vanno su Ethereum

By Simona Naldi - 29 Ago 2018

Chevron down

Read this article in the English version here.

L’amministrazione della città di Mosca sta progettando di utilizzare Ethereum come parte di un sistema per allocare in modo trasparente gli spazi nei mercati che si tengono regolarmente nei weekend in Russia.

Il problema di questi eventi è che spesso i posti disponibili sono pochi rispetto al numero totale dei contadini che vorrebbero partecipare.

I posti disponibili nei mercatini sono 2.736, ma devono essere distribuiti a una pletora di agricoltori, provenienti da tutta la Federazione, perfino da Armenia, Bielorussia e Kazakhstan.

Il risultato è un gap di circa 5000-6000 posti fra domanda e offerta di spazi, normalmente assegnati con un sistema ad asta che, però, può dar adito a dubbi sulla correttezza delle pubbliche autorità.

L’idea quindi è quella di utilizzare la blockchain di Ethereum, trasparente e immutabile, per registrare le domande dei contadini, che vengano approvate o meno.

Andrey Borodynkov, responsabile delle applicazioni blockchain per il comune di Mosca, ha confermato la possibilità di applicazione: “La blockchain è una garanzia aggiuntiva per le domande degli agricoltori e fornisce una base storica per il controllo per eventuali richieste future”.

Il Comune di Mosca vuole assicurare la completa trasparenza del sistema di allocazione degli spazi, e fare sì che questo non possa essere modificato da eventuali funzionari infedeli, oltre ad essere permanente e trasparente verso tutti gli attori interessati.

Il consulente per l’innovazione del comune di Mosca, Andrey Belozerov, spera che i problemi possano essere facilmente superati: “Pensiamo che gli agricoltori debbano usufruire di un sistema trasparente per capire come mai la loro domanda sia stata approvata o respinta. La blockchain permette un processo completamente trasparente e nessuno può modificare le domande presentate. Speriamo che in futuro la blockchain possa fornire a tutti la trasparenza necessaria”.

Il comune di Mosca ha iniziato ad assumere sviluppatori fin dal 2016, e nel 2018 è stato creato un dipartimento ad hoc dedicato alla blockchain ed allo sviluppo delle sue applicazioni, a cui capo è stato posto Andrey Borodynkov.

Simona Naldi
Simona Naldi

Laureata in materie scientifiche, blogger, editor per libri in lingua inglese, public relation per autori di libri.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.