banner
Una “blockchain nazionale” nella terra dei canguri
Una “blockchain nazionale” nella terra dei canguri
Blockchain

Una “blockchain nazionale” nella terra dei canguri

By Marco Cavicchioli - 30 Ago 2018

Chevron down

Read this article in the English version here.

Governo australiano e IBM, insieme per creare un progetto di blockchain. Una notizia resa nota già lo scorso luglio.

Ora però si sa che questo progetto diventerà una sorta di “blockchain di Stato“, ovvero una piattaforma pubblica basata su blockchain, chiamata infatti  Australian National Blockchain (ANB).

Ne ha dato annuncio CSIRO, un’agenzia governativa australiana per l’innovazione secondo cui “la piattaforma ha il potenziale per rappresentare una nuova significativa infrastruttura nell’economia digitale australiana, consentendo alle aziende a livello nazionale di unirsi alla rete per utilizzare contratti digitalizzati, scambiare dati e confermare l’autenticità e lo stato di contratti legali“.

Quando sarà completata ANB permetterà a diverse organizzazioni di gestire digitalmente il ciclo di vita di un contratto, dalla negoziazione alla firma, poi per l’intera durata dell’accordo.

Tutto ciò nella massima trasparenza, nonostante la privacy garantita all’interno della piattaforma. La piattaforma fornirà di fatto a tutti gli australiani la possibilità di utilizzare smart contract basati su blockchain.

In particolare si tratterà di “smart legal contracts” (SLC), ovvero smart contract con valore legale, in grado di avere clausole intelligenti integrabili con fonti di dati esterne (ad esempio tramite IoT) per consentire a tali clausole di auto-eseguirsi quando vengono soddisfatte le condizioni contrattuali specificate.

L’esempio proposto da CSIRO per spiegarne il funzionamento è quello di un cantiere in cui dei sensori potrebbero registrare ora e data delle consegne dei carichi su blockchain, in modo da attivare un SLC tra la società di costruzione e la banca per abilitare automaticamente il pagamento dei carichi consegnati.

Di fatto ANB sarà la prima soluzione blockchain disponibile su larga scala per tutte le aziende australiane, e sarà progettata per essere completamente conforme alle leggi del paese. L

a piattaforma sarà disponibile sul sito www.australiannationalblockchain.com.

Per il suo sviluppo è stato creato un consorzio di cui fanno parte, oltre a IBM, anche Herbert Smith Freehills e Data61, ed il consorzio attualmente sta lavorando con uno studio legale australiano per rendere ANB conforme con le leggi locali.

In futuro saranno invitati a partecipare al progetto pilota anche i regolatori, le banche, gli studi legali e altre aziende australiane.

Lo sviluppo del progetto pilota dovrebbe iniziare prima della fine dell’anno.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.