banner
La app Robinhood vende i dati alle società di trading
La app Robinhood vende i dati alle società di trading
Criptovalute

La app Robinhood vende i dati alle società di trading

By Fabio Lugano - 17 Set 2018

Chevron down

La app Robinhood, che permette di comprare e vendere titoli azionari e criptovalute, venderebbe i dati relativi ai volumi degli ordini alle società che fanno HFT e lo farebbe anche ad un prezzo molto elevato, secondo quanto riportato da Logan Kane e dal sito Zerohedge.

Read this article in the English version here.

Si tratta di una grave violazione del rapporto di confidenza fra clienti e fornitori di servizio.

Questa pratica di vendita dei dati è praticata nel settore, ma non da tutti o comunque su valori molto più contenuti.

Ad esempio, Vanguard non cede i dati dei propri ordini, mentre altre società come Ameritrade o Etrade ottengono cifre interessanti rispetto al totale dei patrimoni affidati al trading.

Il trasferimento dei dati avviene tramite la canalizzazione degli ordini attraverso le società HFT che, in questo modo, vengono a conoscenza dei volumi di ordini e delle tipologie degli stessi.

La società riceve, come rivela la documentazione depositata presso la SEC, un pagamento per ogni ordine che viene canalizzato.

App RobinhoodI dati riportati parlano di una commissione di 0,00026$ per ogni dollaro tradato sulla app RobinHood, somma che diventa 260 dollari per ogni milione di dollari tradato e che viene pagato dalle società di HFT interessate ad acquistare i dati di trading.

I concorrenti di RobinHood, invece, incassano cifre dieci volte inferiori su questo tipo di vendita di dati.

Le società che effettuato HFT traggono grandi vantaggi dal conoscere, anche solo con un anticipo di decimi di secondo, gli ordini in arrivo perché sono indicativi delle eventuali tendenze di mercato e permettono agli algoritmi che governano l’HFT di anticipare ed approfittare di eventuali pump o dump dei prezzi.

Dato che la SEC non obbliga comunicazioni simili sulle criptovalute, non sappiamo se questo tipo di attività avvenga anche per le valute virtuali, per cui i dati degli ordini vengano ceduti in massa ad operatori professionali  che così possono conoscere, con anticipo significativo, i volumi in arrivo.

Fabio Lugano
Fabio Lugano

Laureato con lode all'Università Commerciale Bocconi, Fabio è consulente aziendale e degli azionisti danneggiati delle Banche Venete. E' anche autore di Scenari Economici, e conferenziere ed analista di criptovalute dal 2016.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.