Comprata la prima Bentley in Bitcoin
Comprata la prima Bentley in Bitcoin
Bitcoin

Comprata la prima Bentley in Bitcoin

By Fabio Lugano - 20 Set 2018

Chevron down

La concessionaria Post Oak Motor Cars di Houston ha venduto la prima Bentley in bitcoin.

Read this article in the English version here.

La concessionaria, importante dealer di auto di lusso, aveva da poco chiuso un accordo con il gestore di pagamenti BitPay con la finalità di allargare la propria potenziale clientela e di permettere a chiunque di comprare un’automobile in crypto.

Questa nuova opportunità è stata subito sfruttata da un uomo d’affari locale, Ken Bridge.

Proprietario di un noto ristorante, Bridge ha utilizzato i proprio bitcoin per acquistare una lussuosa Bentley Continental GT.

Un bel colpo per Tilman Fertitta, il proprietario della concessionaria che aveva iniziato ad accettare BTC e BCH solo da un paio di settimane.

Bridge è un fan della blockchain e di bitcoin da lungo tempo ed aveva già effettuato i primi acquisti quando BTC valeva solo poco più di seicento dollari.

Quando gli è stato chiesto come mai avesse utilizzato bitcoin, Bridge ha risposto: “Ho avuto sempre un grande rispetto per Tilman e per tutto quello che è riuscito a fare e volevo dimostrargli il mio sostegno verso i suoi sforzi pionieristici. La blockchain e le criptovalute sono senza dubbio le tecnologie del futuro e mi felicito con lui per la spinta che ha dato all’uso al consumo di bitcoin”.

Una Bentley Continental GT costa fra 250 e 320mila dollari, a seconda degli allestimenti, quindi possiamo immaginare che siano stati utilizzati fra i 40 ed i 50 BTC, tenendo conto delle quotazioni attuali.

Ken Bridge utilizza la blockchain anche come strumento promozionale per la sua stessa attività: chi ordina dal suo ristorante tramite smartphone ottiene dei token Roobee Coin che possono essere utilizzati per ottenere degli sconti nei negozi convenzionati.

Fabio Lugano
Fabio Lugano

Laureato con lode all'Università Commerciale Bocconi, Fabio è consulente aziendale e degli azionisti danneggiati delle Banche Venete. E' anche autore di Scenari Economici, e conferenziere ed analista di criptovalute dal 2016.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.