banner
I giochi dApps essenziali per l’adozione delle crypto
I giochi dApps essenziali per l’adozione delle crypto
Blockchain

I giochi dApps essenziali per l’adozione delle crypto

By Adrian Zmudzinski - 30 Set 2018

Chevron down

I giochi sembrano un uso banale per una piattaforma come Ethereum, viste tutte le sue possibili applicazioni. Eppure, i giochi dApps potrebbero essere il modo in cui molte persone si avvicineranno alla piattaforma per la prima volta.

Read this article in the English version here.

Qualunque cosa permetta agli utenti finali di familiarizzare con la blockchain è una buona cosa. E forse potrebbero poi considerarla per usi più seri, visto che sarà stata una piattaforma che hanno usato per giocare senza problemi.

 

Dopo tutto – anche molto tempo dopo il suo picco di 80.500 transazioni nel dicembre 2017 – CryptoKitties ha ancora 3.677 utenti attivi al mese. E questo fa del gioco di gatti da collezione l’ottava dApp Ethereum più utilizzata.

E CryptoKitties non è l’unico gioco tra le prime 15 dApp di Ethereum, ma uno dei tre, dato che Ethermon è 11° e HyperDragons 14°. Tutto questo ha catturato sia l’attenzione degli utenti che molte critiche.

Loom Network, un’azienda che costruisce sidechain per Ethereum, sostiene di essere stata criticata e attaccata a causa della loro attenzione al settore del gaming.

Per questo motivo, hanno pubblicato un post in cui hanno definito i giochi un “catalizzatore per l’adozione di massa della blockchain”.

I giochi sono già stati un’importante forza trainante

Quello che dicono ha senso. I giochi hanno già plasmato notevolmente il computing moderno, ma in un modo di cui la maggior parte non è a conoscenza.

I giochi sono una parte importante del motivo per cui è stato possibile sviluppare GPU moderne che ora vengono utilizzate non solo per il gioco e il rendering, ma anche per l’apprendimento automatico (AI) o per il mining.

Se non fosse per il gaming, il computing parallelo sarebbe probabilmente molto più costoso e meno sviluppato. Quindi, perché non dovremmo aspettarci che il gaming possa contribuire a portare la blockchain alle masse?

Adrian Zmudzinski
Adrian Zmudzinski

Adrian è un appassionato di tecnologia e IT, specializzato nell'analisi di token, tecnologia blockchain e crypto. Il suo interesse verso Bitcoin risale al 2009, espandendosi al mondo delle crypto più in generale. Le sue analisi si concentrano per lo più sulle potenzialità tecnologiche alla base dei token.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.