banner
Per la blockchain Seoul investe 100 milioni
Per la blockchain Seoul investe 100 milioni
Blockchain

Per la blockchain Seoul investe 100 milioni

By Fabio Lugano - 4 Ott 2018

Chevron down

La città di Seul, in Corea, creerà un complesso immobiliare per ospitare 200 aziende che si occupano di sviluppo legato alla tecnologia blockchain, oltre a mettere a disposizione un fondo per 100 miliardi di won (circa 72 milioni di euro) per finanziare i migliori talenti nel settore. Lo ha reso pubblico in un annuncio il Sindaco della città, Park Won-soon.

Read this article in the English version here.

Il fondo verrà creato con la partecipazione di finanziamenti pubblici e privati, e prevede che i 100 miliardi vengano incrementati in un arco quinquennale sino a giungere a 123 miliardi.

In questo modo la città vuole favorire lo sviluppo di un ecosistema per le tecnologie emergenti, anche in collaborazione con il settore privato.

Le società saranno collocate nel distretti di Gaepo e di Mapo. Gli immobili sono già in parte esistenti ed allo stato attuale sono in grado di ospitare una settantina di società, ma entro il 2021 a Gaepo verrà costruito un nuovo centro direzionale, il Global Block Center da 13mila metri quadri in grado di ospitare altre 120 società.

Seoul ha già stretto due importanti collaborazioni nel settore della blockchain: la prima con Ground X, la sussidiaria della società di messaggeria Kakao per lo sviluppo della blockchain al settore pubblico sulla piattaforma, ed il secondo con Samsung SDS , filiale della conglomerata coreana anch’essa impegnata nello sviluppo di una piattaforma business su blockchain.

Fabio Lugano
Fabio Lugano

Laureato con lode all'Università Commerciale Bocconi, Fabio è consulente aziendale e degli azionisti danneggiati delle Banche Venete. E' anche autore di Scenari Economici, e conferenziere ed analista di criptovalute dal 2016.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.