Movimento 5 stelle, un progetto per blockchain e votazioni
Blockchain

Movimento 5 stelle, un progetto per blockchain e votazioni

By Marco Cavicchioli - 29 Ott 2018

Chevron down

Davide Casaleggio è il Presidente e Fondatore dell’Associazione Rousseau, la piattaforma di democrazia diretta del Movimento 5 Stelle.

Read this article in the English version here.

Recentemente ha rilasciato un’intervista a Fanpage in cui, tra le altre cose, parla anche di blockchain.

In questa intervista ha rivelato che è da diversi mesi che sta studiando il tema blockchain, accennando ad un’applicazione dell’Aci basata su blockchain per permettere di vedere online la storia degli autoveicoli. Questo progetto dovrebbe uscire entro la fine del mese.

Qualsiasi meccanico che metta le mani su una macchina potrà scriverlo su una blockchain gestita dall’Aci: in questo modo, quando si acquisterà un’auto usata, si potrà accedere a tutta la storia certificata del veicolo.

Inoltre, Casaleggio ha aggiunto: “Questa prima applicazione della blockchain è solo il primo passo. […] Ci sono moltissimi contesti in cui la blockchain può essere già applicata oggi. Penso che dovremmo iniziare in Italia dal punto base, permettendo l’utilizzo di questa tecnologia in vari contesti, anche pubblici, della pubblica amministrazione. Mi spiegavano in alcuni Comuni d’Italia, che esistono persone che portano in giro carrelli pieni di registri da far firmare a tutti gli assessori. Questo metodo di raccolta firme è ormai anacronistico”.

Blockchain e votazioni

Ha anche accennato al fatto che la blockchain potrebbe costituire un’evoluzione riguardo alle votazioni italiane.

A tal proposito ha dichiarato: “Stiamo lavorando per inserire la blockchain all’interno di Rousseau, come sistema di certificazione distribuito che permetterà a più enti, o più persone, o anche a tutti, di verificare che effettivamente tutto stia avvenendo nel rispetto delle regole e di quello che è stato voluto dalla comunità. […] Ogni volta che una nuova tecnologia arriva, incute timore a chi non la conosce e questo è abbastanza normale. È successo tante volte nei secoli. Ad esempio, quando è arrivato il telefono, le persone erano spaventate dell’elettricità presente al suo interno. È normale che ci sia il timore del cambiamento, ma questo cambiamento è fondamentale, perché introduce un nuovo modo di partecipare. Secondo me è necessario che le persone inizino a capire, a informarsi, a definire come poter utilizzare questi nuovi strumenti”.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 11mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.