Nasdaq: il guru di VanEck punta sul mercato di Bitcoin
Nasdaq: il guru di VanEck punta sul mercato di Bitcoin
Bitcoin

Nasdaq: il guru di VanEck punta sul mercato di Bitcoin

By Fabio Lugano - 17 Gen 2019

Chevron down

VanEck Investment, una delle maggiori case di investimento specializzate in finanza avanzata ed ETF, vede un 2019 positivo per il mercato di bitcoin, come dichiarato in una intervista a Nasdaq TradeTalks.

Read this article in the English version here.

Gabor Gurbacs, analista capo per il settore degli asset digitali della famosa VanEck, infatti, in un’intervista a Nasdaq TradeTalks, ha affermato di aspettarsi una lenta ma continua crescita per il nuovo anno e di trovarsi in una situazione molto più agevole rispetto allo stesso periodo del 2018 nel consigliare ai propri clienti di investire nel settore.

La fiducia nel bitcoin dell’analista di VanEck deriva da tre fattori principali:

  • una maggiore robustezza dei mercati delle valute virtuali;
  • un miglioramento dei programmi di sicurezza e di sorveglianza generale del mercato;
  • un avanzamento verso il mercato delle crypto 2.0, in cui la valuta digitale viene accompagnata anche da un’offerta più ampia in prodotti finanziari correlati come futures ed opzioni.

Un elemento essenziale per l’entrata di nuovi investitori è la qualità della struttura del mercato. Secondo Gurbacs, la chiarezza negli schemi di deposito e nella sicurezza degli exchange è essenziale per l’entrata di nuovi investitori istituzionali che non amano scorciatoie quando si parla della sicurezza con cui vengono investiti i loro patrimoni.

Inoltre, il 2019, sempre secondo l’analista di VanEck, dovrebbe essere contrassegnato dai primi episodi di operazioni di finanzia straordinaria riguardanti le valute virtuali, da intendersi come fusioni ed acquisizioni (Mergers & Acquisitions) fra diversi progetti. Ci si attende infatti offerte iniziali al pubblico borsistico (IPO) legate al mondo crypto sia in Oriente sia negli USA.

Del resto, l’acquisizione è il metodo più semplice per una società ancora esterna al settore per entrare rapidamente nel bitcoin market.

Il 2019 vedrà un forte sforzo da parte delle aziende dietro le valute virtuali in direzione della trasformazione completa in mezzo di pagamento riconosciuto.

In questo potranno essere aiutati dalla sbrandizzazione delle carte di credito, con Mastercard che probabilmente deciderà di abbandonare il proprio logo per dedicarsi più in generale ai servizi di pagamento anonimi.

Sempre secondo quanto dichiarato durante l’intervista a Nasdaq, ultimo trend rilevante per il 2019 sarà anche l’anno delle criptovalute nazionali, con il FMI che ha dato il via libera ad otto nazioni per il lancio della loro valuta nazionale digitale, con, in prima linea, Russia, Venezuela, Canada.

Questo probabilmente sarà accompagnato anche da qualche altra nazione del G20 che si trasformerà in un ambiente crypto-friendly, aprendo nuove opportunità di evoluzione al mercato della regina delle criptovalute.

Fabio Lugano
Fabio Lugano

Laureato con lode all'Università Commerciale Bocconi, Fabio è consulente aziendale e degli azionisti danneggiati delle Banche Venete. E' anche autore di Scenari Economici, e conferenziere ed analista di criptovalute dal 2016.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.