Craig Wright: il supporter di Bitcoin Cash SV abbandona Twitter
Craig Wright: il supporter di Bitcoin Cash SV abbandona Twitter
Altcoin

Craig Wright: il supporter di Bitcoin Cash SV abbandona Twitter

By Amelia Tomasicchio - 20 Mar 2019

Chevron down

Craig Wright ha deciso di abbandonare Twitter chiudendo il proprio account. Il supporter di Bitcoin Cash SV che si è più volte dichiarato Satoshi Nakamoto è arrivato ieri a questa decisione per i troppi insulti ricevuti e quindi 10,000+ tweet sono stati rimossi.

Read this article in the English version here.

Craig Wright e il Faketoshi

Più volte Craig Wrightera apparso in eventi e sui social affermando di essere Satoshi Nakamoto anche se – “stranamente” – non è mai riuscito a provarlo. Anzi, un recente studio dimostra che sarebbe anche piuttosto facile provare ad impersonare il creatore di Bitcoin, utilizzando un “Faketoshi tool” chiamato Albacore.

A seguito di questa e altre dichiarazioni come anche quella che sarebbe riuscito a far chiudere i battenti alle monete anonime come Monero e Zcash, Wright era stato preso di punta dai supporter di Bitcoin e dai media che lo hanno schernito. Queste dovrebbero quindi essere le motivazioni che lo hanno indotto a chiudere il suo profilo Twitter.

Bitcoin è un progetto del governo

Tempo fa Craig Wright aveva addirittura dichiarato che Bitcoin sarebbe stato un progetto del governo australiano.

Disse addirittura alla CFTC:

Il mio nome è Dr. Craig Wright e, sotto lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto, ho completato un progetto che ho iniziato nel 1997 e che è stato sottoscritto con il governo australiano, in parte nel registro dei progetti AusIndustry, con il dipartimento dell’innovazione con il nome di BlackNet”.

Craig Wright è anche un supporter di Bitcoin Cash SV, fork dell’omonimo Bitcoin Cash di Roger Ver. A tal proposito, il Faketoshi aveva spiegato che l’obiettivo di Bitcoin SV era quello di arrivare a “gestire mille volte le transazioni delle altre blockchain”, dicendo quindi che il vero Bitcoin non era più BTC ma BSV, che infatti vuol dire Bitcoin Satoshi Vision, ovvero quello che segue più pedissequamente la visione del suo creatore.

Amelia Tomasicchio
Amelia Tomasicchio

Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di Cointelegraph e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.