Wikileaks Defense Fund: bitcoin per donazioni ad Assange
Bitcoin

Wikileaks Defense Fund: bitcoin per donazioni ad Assange

By Fabio Lugano - 12 Apr 2019

Chevron down

Julian Assange rischia l’estradizione negli USA. Chi volesse aiutarlo attraverso il Wikileaks Defense Funds lo può fare in modo riservato utilizzando bitcoin e Zcash. ll fondo che si occupa di proteggere le fonti riservate in tutto il mondo accetta per i pagamenti anche in crypto, oltre che le normali carte di credito, permettendo a chi vuole fare delle donazioni completamente anonime di poter agire in modo riservato.

Read this article in the English version here.

wikileaks defense fund bitcoin assange

L’arresto di Julian Assange

Ieri, 11 aprile, è stato arrestato a Londra Julian Assange, una delle menti dietro Wikileaks, dopo 7 anni di reclusione dentro l’ambasciata dell’Ecuador, dove aveva chiesto asilo politico.

In questi anni il giornalista d’inchiesta è vissuto in uno spazio limitato, senza possibilità di comunicare all’esterno e senza poter vedere nessuno se non i propri avvocati, dopo che il Paese sudamericano, anche per le pressioni politiche esterne aveva cambiato il suo regime di asilo interno. Il suo status di rifugiato gli è stato cancellato una settimana fa e ieri un uomo evidentemente invecchiato, quasi l’ombra di se stesso, è stato trascinato dalla polizia fuori dalla sede diplomatica per essere portato prima in una stazione di polizia quindi in tribunale, dove è stato confermato l’arresto.

L’accusa proviene dagli Stati Uniti ed è molto grave, di cospirazione, per la quale rischia una condanna a cinque anni di prigione federale. Il fatto per il quale viene richiesta l’estradizione è la diffusione dei dati raccolti dall’ex militare USA Chelsea Manning che scaricò 400mila documenti riservati riguardanti attacchi in Iraq, Afghanistan e la lotta al terrorismo, e che l’ex militare fece pervenire a Wikileaks.

La diffusione portò all’epoca ad uno scandalo di grandissima risonanza perché si venne a sapere dei pesanti danni collaterali degli attacchi USA in Medio Oriente e dei trattamenti inumani applicati ai prigionieri accusati di terrorismo.

L’amministrazione USA agì con grandissima durezza contro Manning, che fu arrestato, accusato di spionaggio e condannato al carcere, salvo poi essere graziato (anzi a quel punto graziata, perché aveva cambiato sesso) dal Presidente Obama.

Assange fu invece subito accusato di violenza sessuale in Svezia e, per sfuggire all’arresto nel Regno Unito, si rifugiò nell’ambasciata dell’Ecuador, all’epoca visto come Paese amico. Quindi le accuse di violenza caddero, per essere sostituite direttamente da quelle di cospirazione contro gli USA.

La difesa e quindi tutti i costi degli avvocati sarà sicuramente molto costosa ed è per questo che il Wikileaks Defense Fund ha deciso di accettare donazioni permettendo anche l’uso di bitcoin.

Fabio Lugano
Fabio Lugano

Laureato con lode all'Università Commerciale Bocconi, Fabio è consulente aziendale e degli azionisti danneggiati delle Banche Venete. E' anche autore di Scenari Economici, e conferenziere ed analista di criptovalute dal 2016.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.