La piattaforma di pagamento Wirex sta per lanciare 26 nuove stablecoin sulla blockchain di Stellar. L’annuncio è stato dato sul blog ufficiale della società inglese, in concomitanza con quello dell’aggiunta di XLM alle criptovalute acquistabili, conservabili e scambiabili sulla piattaforma.

Si tratta di “una nuova rivoluzionaria collaborazione tra Wirex e la rete Stellar“, che porterà al lancio di 26 stablecoin di Wirex sulla blockchain di Stellar supportate da valute fiat. L’obiettivo di questa iniziativa è quello di fare un grande passo in avanti verso una vera economia tokenizzata.

A quel punto Wirex sarà la prima azienda ad offrire una vasta gamma di stablecoin ancorate ad una grande varietà di valute internazionali, tra cui il dollaro americano (USD), l’euro (EUR), la sterlina britannica (GBP), il dollaro di Hong Kong (HKD) e quello di singapore (SGD).

Queste stablecoin in valute locali consentiranno ad esempio rimesse internazionali veloci senza la necessità di ricorrere a fornitori locali di liquidità, e conversioni in valute locali rapide ed economiche.

Inoltre, grazie alla carta Wirex Visa, saranno di fatto criptovalute utilizzabili senza problemi anche nella vita di tutti i giorni, ad esempio su siti di ecommerce, presso gli sportelli automatici, ma anche in negozi, ristoranti e supermercati. Infatti, grazie alla carta sulla rete Visa, potranno essere immediatamente convertite in valute digitali o tradizionali.

Wirex sceglie la blockchain di Stellar

I motivi per cui è stata scelta Stellar come blockchain su cui basare queste stablecoin sono diversi.

Innanzitutto Wirex, che è un’azienda regolamentata dalla Financial Conduct Authority (FCA), ha necessità di mantenere piena conformità normativa, ed il protocollo Stellar offre un framework che garantisce automaticamente questa conformità.

Inoltre, già oggi può supportare 1.000 transazioni al secondo, contro invece le sole 25 ad esempio di Ethereum. Infine, Stellar condivide con Wirex l’obiettivo di democratizzare i servizi finanziari e facilitare l’integrazione dell’economia tokenizzata con quella tradizionale.

Le stablecoin ancorate a valute fiat sono di fatto token di criptovalute che rappresentano le stesse valute fiat a cui sono ancorate, se gestite correttamente, quindi di fatto hanno anche gli stessi identici utilizzi, a patto che tutte le parti coinvolte in una transazione dispongano degli strumenti necessari all’utilizzo.

Quindi possono letteralmente sostituire le valute fiat in ogni ambito in cui siano utilizzabili i loro strumenti d’uso, potendo però garantire maggiore privacy, costi di utilizzo inferiori ed assenza di intermediari per le transazioni. D’altro canto però costringono a dover fare affidamento sul gestore dei fondi in fiat sottostanti, vero unico anello debole della catena.