Vitalik Buterin spiega a Elon Musk cosa si potrebbe fare con Ethereum
Vitalik Buterin spiega a Elon Musk cosa si potrebbe fare con Ethereum
Ethereum

Vitalik Buterin spiega a Elon Musk cosa si potrebbe fare con Ethereum

By Marco Cavicchioli - 3 Mag 2019

Chevron down

La discussione su Twitter tra Vitalik Buterin e Elon Musk riguardo Ethereum ha preso una svolta interessante.

Read this article in the English version here.

Tutto è iniziato il 30 aprile, con un tweet scherzoso di Elon Musk dedicato per l’appunto ad Ethereum. A questo tweet aveva poi risposto Buterin, che invitava Musk a partecipare alla Devcon di ottobre. Il CEO di Tesla aveva risposto a Buterin invitandolo a non regalare ETH, parafrasando il nome del profilo Twitter di Buterin, ma il confronto tra i due non si è esaurito con questi brevi scambi di tweet giocosi.

Infatti, mettendo da parte gli scherzi, Elon Musk ha domandato a Vitalik Buterin:

“Cosa dovrebbe essere sviluppato su Ethereum”?

La risposta del co-fondatore di Ethereum non si è fatta attendere ed è stata molto articolata: cinque tweet in cui ha descritto la sua visione.

Per prima cosa ha suggerito la realizzazione di un sistema finanziario accessibile a livello globale, e di un sistema di login senza intermediari basato su Ethereum, simile ad esempio al “login con Facebook”.

Nel secondo tweet invece ha suggerito che tutti i tipi di registro pubblichino i dati su blockchain per maggiore sicurezza e per rendere semplice la verificabilità dei dati, ha ipotizzato di sperimentare nuove forme di struttura organizzativa umana, ed ha ricordato che le criptovalute offrono la possibilità di effettuare micropagamenti online.

Nel terzo ha suggerito lo sviluppo di mercati dei dati personali e di una crypto-economia per prevenire, ad esempio, lo spam nei social network.

Nel quarto ha parlato di sistemi di micropagamenti per premiare i buoni contenuti pubblicati online dagli editori, e di altre sperimentazioni ad esempio nelle aste online.

Infine, nel quinto, Vitalik ha suggerito la realizzazione di marketplace P2P, sistemi di credito per coloro che hanno poche risorse, e un sistema DNS decentralizzato per i domini dei siti web.

Per ora non risulta che Elon Musk abbia risposto pubblicamente a Buterin, ma a questo punto è lecito immaginare che perlomeno le abbia lette.

L’atteggiamento del celebre imprenditore, co-fondatore di Paypal, nei confronti delle tecnologie alla base delle criptovalute sembra sì scherzoso, ma anche decisamente interessato. Infatti, a parte il tono sempre decisamente scherzoso, traspare in realtà un chiaro interesse, la cui natura però ad oggi è ancora molto difficile da indagare.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.