Stefan Thomas, ex Ripple: “Ho perso quasi 60 milioni”
Criptovalute

Stefan Thomas, ex Ripple: “Ho perso quasi 60 milioni”

By Alfredo de Candia - 31 Mag 2019

Chevron down

Si è da poco conclusa una sessione di AMA (Ask Me Anything) su Reddit di Stefan Thomas, anche conosciuto per essere stato il CTO di Ripple. Attualmente è il CTO di Coil, piattaforma che monetizza i contenuti degli utenti.

Read this article in the English version here.

Al tweet storm ha preso parte anche il CEO di Ripple, David Schwartz, che ha scherzato dicendo che gli utenti avrebbero potuto chiedere a Stefan di bitcoin, alieni e di altri argomenti.

Tra le domande più interessanti, quella a proposito dei 7002 bitcoin (BTC) persi, al cambio attuale quindi quasi $60 milioni.

Utente: 77lightlove77

Una persona di nome David Schwartz ha detto che hai perso BTC cosa puoi dirci sulla perdita di 6500 BTC?

Utente: justmoon

Erano 7002 BTC, ma chi sta contando! Questo faceva parte della taglia che abbiamo vinto per aver realizzato il video animato su Bitcoin. Sono rimasto piuttosto depresso per circa due settimane ma alla fine della giornata il denaro è solo denaro.

C’è una piccolissima possibilità che io possa recuperare la chiave da un vecchio disco o qualcosa del genere, ma in questo momento la mia attenzione è concentrata sulla costruzione di Coil, quindi il recupero di quelle monete è in secondo piano.

Tra le domande anche molte relative a Ripple ed XRP per quanto riguarda le ultime notizie negative e su quale direzione stia prendendo il progetto, rispondendo in termini di utilità di XRP rispetto a bitcoin (BTC).

Utente: damn_this_is_hard

tutto ciò che ho sentito a proposito di Ripple/XRP è stato negativo. perché pensi che sia andata in quella direzione?

Utente: justmoon

Dal mio punto di vista – e questo è solo un punto di vista soggettivo – quello che è successo è questo: Bitcoin è arrivato prima. XRP è stato il primo grande contendente. Così molte persone la vedevano come una minaccia per Bitcoin, così hanno combattuto contro di esso. Semplice cosi.

Tutto dipende da quali sono i tuoi obiettivi. Per me, era quello di rendere i pagamenti più facili e meno costosi, quindi per questo obiettivo, più valute che sono in competizione e migliori sono, meglio è per gli utenti. Ma se il vostro obiettivo è quello di fare soldi investendo in Bitcoin, allora idealmente non ci sarebbe alcuna concorrenza, quindi sarete contro XRP e altre valute.

Ci sono anche persone che amano Bitcoin per motivi idealistici e XRP non si adatta ai loro ideali. Altre persone sono in XRP perché si adatta ai loro. Penso che vada tutto bene, vorrei solo che le persone fossero più civili tra loro quando non sono d’accordo, ma questo è un problema che non si riscontra solo nel mondo crypto.

In passato Stefan Thomas è stato infatti il CTO di Ripple e ha contribuito anche lui al progetto e alla relativa crypto XRP, quindi anche il suo giudizio ne risente e infatti nella risposta sull’utilità di XRP la motivazione non risulta esattamente efficace, visto che se ne parla in termini di economicità, facilità e fee migliori rispetto a BTC.

Anche in questa occasione non sono mancati certo gli hater o comunque utenti delusi dall’operato di Ripple anche alla luce dei recenti movimenti milionari di XRP che hanno di fatto aumentato artificialmente il valore della crypto.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.