Analisi Litecoin: LTC sale del 10%
Analisi Litecoin: LTC sale del 10%
Trading

Analisi Litecoin: LTC sale del 10%

By Federico Izzi - 7 Giu 2019

Chevron down

Nell’analisi di oggi delle prime 20 crypto per market cap risalta sicuramente il rialzo di Litecoin (LTC) che mette a segno un rialzo a doppia cifra che sfiora il 10%.

Read this article in the English version here.

Grafico Litecoin by Tradingview

È proprio Litecoin (LTC) che torna a farsi notare: dopo aver scalato la 5° posizione ad inizio settimana ora ha attaccato e riconquistato la 4° posizione a scapito di Bitcoin Cash (BTC), oggi a +1%.

Litecoin sta prendendo gli onori delle analisi perché si avvicina sempre di più l’halving a cavallo di agosto e vede particolare attenzione come dimostrano le ricerche su Google. Questo è un mix che riporta la fiducia e sicuramente si riscontra da parte del prezzo sostenuto non da importanti acquisti ma dalla prevalenza del denaro sulla lettera. Dall’analisi del prezzo di Litecoin emerge che LTC con il rialzo degli ultimi 4 giorni, si riporta sopra la soglia dei 110 dollari a un passo dal record del 2019 a 122 dollari.

Tra i rialzi interessanti si fa notare Zilliqa che sale del 15% andando ad aggiornare il record del 2019. Anche Tezos (XTZ) che sale dell’11%.

Grafico LEO by Tradingview

Tra le migliori di giornata c’è anche LEO, l’utility token emesso da iFinex, società collegata a Bitfinex. LEO lo scorso metà maggio, quando fu lanciato, valeva 1$. Oggi si fa notare nonostante la 560° posizione, con un rialzo che vola oltre il 13%. Se sommato ai livelli di lancio, in tre settimane il token ha messo a segno un rialzo del 66% dai livelli di emissione che lo fa svettare tra le migliori rialzi di giugno come anche delle ultime settimane. In un periodo che a carattere generale non è stato molto proficuo per le prese di beneficio di tutto il settore, LEO conferma la sua posizione e dà segnali di forti rialzi anche in ottica settimanale.

Tra i ribassi più pronunciati, a differenza degli ultimi due giorni, si vede Maximine Coin (MXM) che scende dell’8% dopo i forti rialzi degli ultimi due giorni. Mette la retromarcia anche Vechain (VET) a -4% e Bitcoin SV (BSV) a -1%.

Fonte: COIN360.com

La capitalizzazione totale si riporta a ridosso dei 250 miliardi di dollari. Nonostante il buon andamento delle ultime ore di bitcoin, scende la quota di mercato di BTC che arriva a sfiorare il 55,5%. Mentre invece ETH è a 10,4% e XRP scende di un decimale sotto il 7%.

Grafico bitcoin by Tradingview

Analisi Bitcoin (BTC)

Bitcoin si fa notare in queste ultime ore per il tentativo di agganciare la soglia degli 8.000 dollari. Da questa mattina i prezzi stanno oscillando a 7.750 punti. Dopo aver fallito l’attacco alla soglia psicologica degli 8.000 dollari, per bitcoin rimane cruciale il recupero di 8.250 dollari per un ritorno di un segnale rialzista.

Al ribasso è necessario non spingersi sotto i 7.400-7.200 dollari. I 7.400 dollari sono i minimi registrati due volte questa settimana. In caso di rottura sarà importante non spingersi sotto i 7.200-7.000 dollari.

Grafico Ethereum by Tradingview

Analisi Ethereum (ETH)

Per Ethereum rimane invariata la struttura degli ultimi giorni. Il nuovo test delle ultime aumenta la valenza del supporto dei 235 dollari che ora diventa un livello importante nel caso di un proseguimento del movimento ribassista che comunque nelle ultime ore è rallentato e cerca di invertire il trend.

I prezzi di oggi si trovano a ridosso dei 250 dollari ma in ottica rialzista è necessario riprendersi i 265 dollari e rompere con decisione questo livello altrimenti si andrebbe a formare un pericoloso testa e spalle su base mensile. Per quanto riguarda il ritorno della forza è necessario spingersi oltre 265 dollari e poi al test dei 280 dollari.

Al ribasso è necessaria la tenuta dei 235 dollari. L’ultimi livello limite ribassista è 225 dollari per non rischiare un eventuale ritorno speculativo che allungherebbe il ribasso sino ad area 200 dollari. Per ETH è quindi necessario consolidare i livelli degli ultimi 10 giorni ma saranno fondamentali il ritorno degli acquisti.

 

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.