MoneyGram: +150% in borsa dopo la partnership con Ripple (XRP)
MoneyGram: +150% in borsa dopo la partnership con Ripple (XRP)
Criptovalute

MoneyGram: +150% in borsa dopo la partnership con Ripple (XRP)

By Emanuele Pagliari - 19 Giu 2019

Chevron down
Ascolta qui
download

Nella serata di lunedì 17 giugno, MoneyGram e Ripple hanno annunciato un’importante partnership volta ad utilizzare il prodotto xRapid nei trasferimenti transfrontalieri di denaro.

Read this article in the English version here.

Immediatamente dopo l’annuncio, le azioni in borsa della società MoneyGram hanno subito una brusca impennata del proprio valore, salendo inizialmente del +110%. Ma è solamente con l’apertura dei mercati di martedì mattina che la crescita delle azioni di MoneyGram ha espresso tutto il potenziale.

Come visibile dal grafico sottostante, infatti, si è passati dagli 1.44 dollari di lunedì mattina agli attuali 3.88, con un massimo di 3.92 dollari. Si tratta di una crescita superiore al 150%.

MoneyGram Partnership con Ripple (XRP) xRapid

Una crescita fuori dal normale, che raramente si verifica nel mondo crypto ed è ancora più impensabile nei classici mercati finanziari. Infatti, la criptovaluta Ripple ha registrato solo una lieve flessione verso l’alto, registrando un iniziale picco del +9%, rapidamente corretto ad un più lieve +3%.

MoneyGram vola in borsa grazie alla partnership con Ripple (XRP)

Il merito è sicuramente dovuto all’annuncio della partnership tra MoneyGram e Ripple, volto ad utilizzare xRapid per migliorare il noto servizio di trasferimento internazionale di fondi.

Come dichiarato dal CEO di MoneyGram, l’utilizzo del prodotto xRapid di Ripple consente di inviare pagamenti internazionali utilizzando XRP, l’asset digitale nativo del Ledger di Ripple.

La valuta locale di partenza, infatti, verrà inizialmente scambiata in XRP. Dopodiché, l’asset digitale verrà trasferito all’ente destinatario fuori dai confini. I token XRP, dunque, verranno nuovamente riconvertiti nella valuta locale. Il tutto in pochi secondi con spese di transazione contenute, pari ad una frazione di centesimo di euro.

In questo modo l’azienda migliorerà significativamente l’efficienza del proprio servizio abbattendo drasticamente i costi, dal momento che non dovrà più affidarsi completamente al classico circuito bancario internazionale.

Come accennato nel comunicato stampa dell’annuncio, Ripple ha anche messo a disposizione di MoneyGram un fondo da 50 milioni di dollari per un periodo di due anni. Questo capitale verrà probabilmente utilizzato per acquisire quote della società.

Si tratta di una delle notizie più interessanti degli ultimi giorni – assieme alla criptovaluta di Facebook – in quanto dimostra quanto le criptovalute siano sempre più reali e concrete di quanto possa sembrare, con i primi casi d’uso che si fanno sempre più interessanti ed utili.

Emanuele Pagliari
Emanuele Pagliari

Ingegnere delle telecomunicazioni appassionato di tecnologia. La sua avventura nel mondo del blogging è iniziata su GizChina.it nel 2014 per poi proseguire su LFFL.org e GizBlog.it. Emanuele è nel mondo delle criptovalute come miner dal 2013 ed ad oggi segue gli aspetti tecnici legati alla blockchain, crittografia e dApp, anche per applicazioni nell'ambito dell'Internet of Things

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.