Libra e Bitcoin sono legate da un filo invisibile ed entrambe negli ultimi giorni hanno segnato nuovi high anche per quanto riguarda le ricerche su Google.

Read this article in the English version here.

Molti analisti hanno attribuito l’enorme crescita di prezzo di bitcoin all’arrivo della valuta digitale di Facebook. Chiaramente, come specificato dal direttore del progetto su Twitter, Libra e Bitcoin sono due cose profondamente diverse.

Tutti parlano di Libra e l’interesse verso le criptovalute cresce. Le ricerche su Google in seguito all’annuncio da parte dell’azienda di Zuckerberg sono schizzate alle stelle.

libra google trendsComplice l’ascesa del prezzo, anche le ricerche della parola bitcoin sono cresciute in modo evidente nell’ultimo mese.

Non è chiaro se esista una correlazione reale tra l’arrivo di Libra e la crescita dell’interesse e del prezzo di bitcoin, ma considerando la pubblicità che ha generato Libra, la cosa pare molto probabile. Molte persone potrebbero avvicinarsi al mondo delle criptovalute ora che anche un colosso come Facebook ci sta lavorando.

libra bitcoin google trends

Allargando gli orizzonti, si nota una crescita molto importante del numero di ricerche di BTC rispetto allo scorso anno. Nel 2018, infatti, l’interesse è andato scemando complice il mercato bearish e il calo del prezzo ma il trend ora si sta invertendo.

bitcoin google trends

Non solo Libra

Questa crescita di interesse verso bitcoin non è sicuramente solo merito di Libra. Sicuramente il superamento da parte di bitcoin della soglia psicologica dei 10’000$ ha fatto crescere le ricerche e quindi l’interesse delle persone scatenando la cosiddetta FOMO.

Un’altra ragione riguarda le politiche monetaria della Fed americana. Si ipotizza che ci siano in atto degli specifici fattori che stiano spingendo alcuni investitori a spostare un po’ di capitali in beni di rifugio o in asset finanziari con natura deflattiva. Un altro fattore interessante riguarda Bakkt: il prossimo 22 luglio inizierà la fase di contrattazione dei futures.

Ci sono poi diverse situazioni economiche precarie che potrebbero favorire lo spostamento di valore verso beni rifugio: ad esempio, la Turchia è in una fase di grossa inflazione analogamente all’Iran e all’Argentina mentre in Europa regna l’incertezza per quanto riguarda la Brexit.