banner
Shipple: la shitcoin che prende in giro Ripple
Shipple: la shitcoin che prende in giro Ripple
Criptovalute

Shipple: la shitcoin che prende in giro Ripple

By Alfredo de Candia - 8 Lug 2019

Chevron down

Nel panorama delle varie altcoin si trovano anche dei progetti di shitcoin come Shipple, che prende in giro Ripple. Le Shitcoin sono create esclusivamente per prendersi gioco di alcune crypto famose. È questo il caso di Shipple che prende come fonte di ispirazione Ripple.

Read this article in the English version here.

Il tutto nasce da un post del mese scorso in cui Corey Cottrell, fondatore di Shipple, afferma di aver aperto questo progetto come gioco e che si tratti di una vera e propria shitcoin.

È uno scherzo. È una #UltraMegaShitCoin! È anche profondamente profondamente vera e una prova su più punti della vera natura della tokenizzazione guidata dalla comunità. Ma sul serio, è solo uno scherzo. 

Nel post si spiega quanto l’intero progetto sia solo un gioco e si spiega di un airdrop per premiare quanti partecipassero alla diffusione di Shipple.

Dato che è un progetto nato come scherzo, nessuno si prenderebbe la briga di seguirlo o tanto meno sostenerlo. In realtà, a quanto pare, ci sono già diverse persone, soprattutto inesperti e novizi che si approcciano a questo settore, che stanno appoggiando seriamente il progetto, nonostante sia scritto in ogni dove che si tratti di uno scherzo e di una shitcoin.

Il caso di Dogecoin

Un caso simile a Shipple, una coin creata per gioco ma che sta veramente riscuotendo successo,è anche Dogecoin, di recente anche listata su Binance. Dogecoin, infatti, nasce nel 2013 per prendere gioco Bitcoin. Fu inventata da Jackson Palmer, al tempo project manager di Adobe, usando il nome Doge del famoso meme con il cane shiba.

In seguito, però, la crypto ha riscosso molto successo ed è servita ad esempio a finanziare lo sviluppo di una rete idrica in Kenya e a permettere alla nazionale di bob giamaicana di partecipare alle olimpiadi invernali.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.