La blockchain di Bitcoin SV (BSV) si è divisa in 3
La blockchain di Bitcoin SV (BSV) si è divisa in 3
Blockchain

La blockchain di Bitcoin SV (BSV) si è divisa in 3

By Alfredo de Candia - 5 Ago 2019

Chevron down

Nel fine settimana si è osservata un’anomalia che ha portato Bitcoin SV (BSV) a vedere divisa in 3 la propria blockchain, così come ha riportato BitMEX. In pratica la blockchain si è estesa di 52 blocchi rispetto al fork del 24 luglio.

Read this article in the English version here.

Secondo il grafico riportato da BitMEX, il 65% della blockchain di Bitcoin SV si trova all’altezza corretta, 17% si trova al blocco di 210MB e la restante parte si trova ancora sulla catena prima del fork avvenuto lo scorso 24 luglio, quando si è cambiata la grandezza dei blocchi portandola da 128MB a 2GB.

Inoltre, per operare come nodo di Bitcoin SV o per collaborare ad operazioni di mining un utente ha la necessità di avere una connessione da 1Gbit sia in upload che in download. Ryan Charles di Money Button ha così spiegato come sia costoso far girare un nodo di Bitcoin SV:

“Money Button è crollato perché il nostro nodo SV Bitcoin ha esaurito la memoria ed è crashato durante uno stress test. Gestire un nodo è costoso. La nostra nuova istanza costerà migliaia di dollari al mese per il funzionamento. Poiché i blocchi continuano ad aumentare e dobbiamo aggiornare l’istanza molte volte, questo costo è destinato a gonfiarsi. Dal momento che non guadagniamo soldi dalle spese di transazione come i minatori, il costo della gestione di un nodo sarà troppo alto per noi”.

C’è anche da considerare l’aspetto delle transazioni che riguardano le altre blockchain: chi non è passato alla nuova catena si troverà a dover gestire anche le altre due, anche se è pur vero che Coingeek, che detiene oltre il 32% dell’hashrate, forzerà tutti i miner a seguire la nuova catena.

Infine, in merito alla grandezza della blockchain di Bitcoin SV, questa aumenterà sempre più di grandezza. Bitcoin, per esempio, da 1MB arriverà a pesare 10TB nel 2030, mentre bitcoin SV ha già blocchi da 2GB.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.