Messari: bitcoin potrebbe copiare il boom dell’oro del 2008
Messari: bitcoin potrebbe copiare il boom dell’oro del 2008
Bitcoin

Messari: bitcoin potrebbe copiare il boom dell’oro del 2008

By Michele Porta - 8 Ago 2019

Chevron down

Bitcoin potrebbero scendere drasticamente nel breve termine, copiando quanto successo durante il boom dell’oro del 2008 – prima di sperimentare un nuovo repentino aumento toccando nuovi record massimi. Questo è ciò che afferma Dan McArdle, co-fondatore della società di analisi Messari, uno dei ricercatori più noti del settore delle criptovalute.

Bitcoin come l’oro?

Aggiungendo il proprio parere all’attuale discussione sull’utilità di bitcoin rispetto all’oro, Dan McArdle di Messari ha affermato che BTC potrebbe copiare il comportamento del prezioso metallo nei prossimi anni.

In particolare, come scritto da lui stesso nei commenti sui social media del 7 agosto, BTC/USD potrebbe ripetere la prestazione fatta registrare dall’oro dopo la crisi finanziaria del 2008.

“Non sarei sorpreso se BTC avesse performance simili all’oro nel 2008-2011. Picco iniziale sulla paura della crisi, grande caduta mentre la crisi economica effettivamente insorge, seguita infine da un aumento repentino quando le paure del debito valutario prendono del tutto piede.”

McArdle ha fatto riferimento a dei commenti sull’oro di Raoul Pal, un gestore patrimoniale che recentemente ha parlato di una prospettiva favorevole sia per bitcoin che per l’oro sul podcast di Stephan Livera.

Già da qualche tempo molti investitori in cerca di una copertura contro l’inflazione si stanno rifugiando in bitcoin e nell’oro. Nell’ultimo periodo questo accade anche a causa della recente svalutazione dello yuan cinese.

Gli ultimi aumenti considerevoli del prezzo di BTC potrebbero esserne una prova tangibile.

Altri personaggi di rilievo rimangono contrari, tra cui Peter Schiff, hanno ribadito la propria opinione che l’oro è molto migliore come investimento rispetto alle criptovalute.

“I cinesi non acquistano bitcoin come bene rifugio sicuro. Gli speculatori stanno acquistando, scommettendo che i cinesi lo compreranno come bene rifugio sicuro.”

Michele Porta
Michele Porta

Ingegnere informatico. Da sempre appassionato di tecnologia, hardware e software. Entra nel mondo delle criptovalute negli ultimi anni imparando a fare trading e studiando gli aspetti tecnologici e implementativi delle principali crypto sul mercato. Spera in un futuro privo di contanti e basato sulla sicurezza garantita dalla blockchain.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.