Stellar Lumens (XLM): cos’è e dove comprarla
Blockchain

Stellar Lumens (XLM): cos’è e dove comprarla

By Stefano Cavalli - 24 Ago 2019

Chevron down

Stellar Lumens (XLM) è un ledger distribuito basato su blockchain, progettato e creato per poter connettere istituzioni finanziarie e persone da ogni parte del mondo.

Il suo obiettivo è quello di poter incentivare l’aspetto finanziario legato alle criptovalute creando dei veri e propri sistemi di pagamento globali, economici e di facile utilizzo.

Sostanzialmente, il protocollo Stellar funziona come una sorta di PayPal ma più flessibile. Per iniziare ad utilizzarlo è necessario, ovviamente, depositare dei lumen all’interno del network.

Stellar Lumens (XLM): come funziona

La rete di Stellar opera attraverso quello che è definito come lo Stellar Consensus Protocol, un network di peer decentralizzato che funziona in maniera corretta e coerente grazie all’indipendenza tra i vari peer. Questa rete di server si sincronizza e raggiunge il consenso garantendo l’aspetto distribuited.

Non funziona come Bitcoin, non c’è alcuna Proof of Work né si parla di mining, tuttavia la velocità e l’efficienza raggiunte superano notevolmente BTC. Inizialmente, il codice sorgente era simile a quello di XRP, anche se l’ultima versione che è stata rilasciata, Stellar Core, è piuttosto diversa e sfrutta un algoritmo interno di consenso.

Attualmente, differisce da XRP anche per il modo in cui avvengono le transazioni. Le banche collaborano direttamente con Ripple per fornire i servizi di intermediazione necessari a scambiare le criptovalute.

Per quanto riguarda Stellar, ciò avviene in maniera più decentralizzata. XLM sfrutta quelle che vengono definite anchor che, stando al whitepaper, sono “vere e proprie entità di cui la gente si fida per l’emissione di crediti all’interno della rete e per lo storage dei depositi. Agiscono come ponte tra diverse valute e la rete di Stellar. Tutte le transazioni all’interno del network (eccetto i lumen) avvengono sotto forma di credito emesso da queste anchor.”

La storia del trading di XLM

Per quanto riguarda il trading di Stellar Lumens (XLM), la sua storia è davvero interessante. Alla fine del 2014, il suo incremento è stato di circa 5 volte il valore iniziale. Questa corsa contro il tempo è terminata presto dal momento che per tutto il 2015, il 2016 e persino l’inizio del 2017, la criptovaluta ha perso valore.

A fine maggio del 2017 il suo valore è passato da 0,00547 $ a 0,047 $ in soli 4 giorni, tutt’ora non è ancora chiaro il motivo di questa crescita improvvisa.

Dopo questo incremento spaventoso, XLM ha seguito più o meno l’andamento del mercato e, più in generale, di bitcoin. Nel gennaio 2018 ha registrato il suo ATH (all-time-high) di oltre 0,91 $.

Tuttavia, rispetto a molte altre criptovalute, nonostante il bear market abbia caratterizzato bitcoin nel 2018, Stellar Lumens (XLM) si è difeso bene e ha perso “solamente” il 50%, quando molte altre hanno registrato dei ribassi ben oltre il 90%.

XLM: dove comprarli

Stellar Lumens (XLM) è una delle criptovalute più famose al giorno d’oggi ed è in undicesima posizione per capitalizzazione di mercato secondo CoinMarketCap, appena sotto a Monero (XRM).

I principali exchange che garantiscono coppie di trading per questa criptovaluta sono:

Avatar
Stefano Cavalli

Nato a Parma, classe '92. Laureato in Ingegneria Informatica Elettronica e delle Telecomunicazioni all'Università degli Studi di Parma. Appassionato da anni in tecnologia Blockchain, economia decentralizzata e criptovalute. Esperto in Web-Development & Software-Development.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.