Crypto market, chiusura settimanale nel segno della calma apparente
Crypto market, chiusura settimanale nel segno della calma apparente
Trading

Crypto market, chiusura settimanale nel segno della calma apparente

By Federico Izzi - 14 Set 2019

Chevron down
Ascolta qui
download

La seconda chiusura settimanale di settembre per le criptovalute, è un un’alternanza di segni rossi e verdi con leggera prevalenza dei primi.  Dopo tre settimane consecutive in rosso, e la successiva rottura della serie negativa la scorsa settimana, quella in corso si conclude nell’incertezza. 

Grafico bitcoin by Tradingview

Se bitcoin chiudesse la settimana tra i 10.300 e i 10.400 dollari, darebbe un segnale di perfetto equilibrio su base settimanale. 

Tra le prime 20 criptovalute i rialzi più evidenti arrivano da Dash che beneficia dell’inserimento nel paniere di Coinbase Pro e ciò l’ha portata ad un rialzo settimanale di oltre il 10%.

Ma il gradino più alto del podio è di Cosmos (ATOM) in 21° posizione, che invece sale dei 51%. Questo balzo permette a Cosmos di rivedere i 3 dollari, livelli lasciati esattamente un mese fa.

Fonte: Coin360Coin360

Per le cryptovalute ciò che risalta in questo fine settimana è il crollo della volatilità che scende sotto il 3%, livelli che non si registravano dall’inizio dello scorso maggio. Ciò ha portato il settore e in particolare il bitcoin in un contesto di calma apparente. Come insegna la statistica e anche gli episodi recenti, questa indicazione deve fare alzare l’attenzione, perché periodi di bassa volatilità vengono rotti da terremoti direzionali che registrano un’esplosione improvvisa con movimenti al rialzo o al ribasso.

Se il 2018 è ricordato per esplosioni di volatilità accompagnati prevalentemente da fasi ribassiste, in precedenza, come vuole la statistica, la volatilità per il bitcoin e il settore delle criptovalute predilige movimenti verso l’alto, al contrario dei mercati azionari, dove la volatilità solitamente accompagna un movimento verso il basso.

Questa condizione deve portare ad alzare da subito i livelli di attenzione. Eventuali rotture di livelli di resistenza al rialzo, o di supporti al ribasso, causerebbero un aumento degli scambi.

Ci sono stati durante la settimana dei tentativi di inversione del trend, in particolare per Cosmos che oramai è a un passo dalla 20° posizione dove scalzerebbe NEO

Come avvenuto nelle prime settimane del 2019 questi rialzi potrebbero iniziare a trainare il settore, potrebbero quindi essere un campanello di allarme positivo, ma bisognerà attendere ulteriori conferme dalla prossima settimana.

Se questo non dovesse avvenire è importante osservare il panico che potrebbe generarsi con un probabile ‘Sell-Off’ alla rottura del supporto del bitcoin posto in area 9.500-9.300 dollari.

Nonostante il leggero recupero e restringimento dello spread tra la capitalizzazione del bitcoin e il resto delle altcoin, la maggior parte delle altcoin, big comprese e tranne rare eccezioni come Monero e EOS, continuano a dare evidenti segnali di sofferenza, confermando la difficoltà di tenere il passo del bitcoin. BTC, nonostante non abbia vissuto una settimana tra le migliori del periodo estivo, continua a dare segnali importanti, a partire dalla tenuta dei 10.000 punti.

È importante osservare ciò che accadrà la prossima settimana, dove con molta probabilità arriveranno indicazioni valide, in senso positivo o negativo, anche per la seconda quindicina di settembre, che solitamente  è il mese che riscalda i motori per il rally dell’ultimo trimestre dell’anno.

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.