Angelo Deiana, Confassociazioni: “Non credo nelle crypto ma Libra è interessante”
Eventi

Angelo Deiana, Confassociazioni: “Non credo nelle crypto ma Libra è interessante”

By Alfredo de Candia - 20 Set 2019

Chevron down

Nella giornata di oggi presso l’ImpactHUB di Bari si è tenuto l’evento “Blockchain: Opportunità per PA, Industria e Finanza”, promosso dall’associazione Italia4blockchain e Confassociazioni con la partecipazione del Presidente Angelo Deiana che ha preso la parola per parlare anche di crypto.

L’evento, infatti, era teso proprio ad informare ed illustrare i vari progressi nel mondo blockchain per quanto riguarda la Pubblica Amministrazione in Puglia.

L’evento si è aperto con Rocco Baccelliere, amministratore della BYB Italia Consulting e membro del Consiglio Nazionale di Italia4blockchain, che ha ringraziato i presenti all’evento e senza indugi ha iniziato a presentare gli ospiti partendo da Pietro Azzara, Presidente dell’associazione ITALIA4BLOCKCHAIN. 

Quest’ultimo ha così ringraziato per l’opportunità data ed ha iniziato ad illustrare le possibilità offerte dalla blockchain per il miglioramento della Pubblica Amministrazione, spiegando anche che l’associazione si sta impegnando a diffondere la cultura tecnologica a più livelli, anche con corsi di crittografia omomorfica.

Subito dopo la parola è passata al Presidente di Confassociazioni, Angelo Deiana, che ha chiarito la sua posizione sulle crypto:

“Io non credo alle crypto monete, ma un sistema come Libra, che ha un sottostante, è interessante”.

Il motivo di tale affermazione, spiega Deiana è che le crypto sono troppo volatili e sarebbe impossibile utilizzarle nel sistema commerciale tradizionale perché comporterebbe un rischio troppo elevato.

Di notevole spessore poi l’intervento a cura di William Nonnis, full stack developer, blockchain consultant e sviluppatore per il Ministero della Difesa che ha spiegato i motivi per cui preferire l’uso di una blockchain pubblica e non “copie” come quelle di IBM e Hyperledger.

Pietro Lanza, direttore generale di Intesa (gruppo IBM), ha invece poi mostrato le potenzialità offerte dalle loro soluzioni, citando il fatto che sono proprio i clienti a chiedere soluzioni permissioned a garanzia dei dati delle loro aziende.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.