Gabriel Cardona: “Il futuro di BCH come sistema di pagamento”
Interviste

Gabriel Cardona: “Il futuro di BCH come sistema di pagamento”

By Amelia Tomasicchio - 5 Ott 2019

Chevron down

A seguito della Bitcoin Cash City Conference che si è svolta a Townsville, Australia, il 4-5 settembre scorso, durante la quale Gabriel Cardona, sviluppatore di Bitcoin Cash, ha tenuto un discorso sullo stato della Blockchain di BCH per il 2019, abbiamo avuto l’opportunità di intervistare Cardona per capire meglio gli sviluppi futuri di questa blockchain.

Quali sono i piani futuri di BCH come criptovaluta?

Penso che Bitcoin Cash abbia una forte possibilità di diventare il Digital Cash della Internet Nation. Man mano che il pianeta si evolve e diventa una grande nazione cablata dal web, Bitcoin Cash diventerà il layer nativo per il trasferimento di valore. Cash, token, smart contract, Internet of Things (IoT) e molto altro ancora.

Pensi che il futuro di BCH risieda più nell’essere un metodo di pagamento piuttosto che una riserva di valore?

Agli inizi del viaggio di Bitcoin è stata posta la domanda “Cosa rende qualcosa una valuta? La funzione di riserva di valore? Un’unità di conto? Un mezzo di scambio?”. Secondo alcuni può essere solo uno. Io dico che sono tutti e 3. Vedo il futuro di BCH come un sistema di pagamento per la stragrande maggioranza del commercio digitale e, poiché trasferirà così tanto valore, sarà una solida riserva di valore.

Quali sono i piani futuri per la blockchain di Bitcoin Cash?

Bitcoin Cash è il Digital Cash della Internet Nation. Immaginiamo 10 miliardi di persone che effettuano 50 transazioni on-chain ogni giorno. Questo è sufficiente per il commercio mondiale, l’Internet of Things, token, smart contract e molto altro ancora.

Su Twitter hai chiesto alla community cosa sceglierebbero dal Trilemma sulla scalabilità: decentralizzazione, sicurezza e scalabilità. Qual è la tua scelta?

Nel contesto di BCH, penso che la decentralizzazione e la sicurezza siano i paradigmi. Se stessi progettando un sistema da zero, sceglierei la sicurezza e la scalabilità. La decentralizzazione è importante, ma soltanto a condizione che fornisca una resistenza alla censura. 

Quando si risolve un problema per tutti gli esseri umani, è necessario concentrarsi sull’UX (esperienza utente) al di sopra di qualsiasi altra cosa. Se non c’è un UX scorrevole, le persone non adotteranno la soluzione. Garantire che il denaro e i token delle persone siano sicuri e in grado di essere scalabili per il commercio mondiale è la massima priorità.

 

Amelia Tomasicchio
Amelia Tomasicchio

Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di Cointelegraph e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.