Le aziende blockchain hanno bisogno di personale
Le aziende blockchain hanno bisogno di personale
Blockchain

Le aziende blockchain hanno bisogno di personale

By Marco Cavicchioli - 7 Ott 2019

Chevron down

Le aziende di recruiting stanno contattando i corsisti che iniziano a studiare la blockchain ancor prima dell’avvio dei corsi. 

Questo è quanto emerge da quanto dichiarato da Leonardo Vescovo, CEO di PDC Academy, a proposito del corso Blockchain Month Venice, che si terrà tra novembre e dicembre 2019 sia dal vivo a Venezia Mestre, sia online. 

Il corso durerà 3 settimane, per un totale di 120 ore, ed è specificatamente rivolto a chi vuole intraprendere una carriera lavorativa nel mondo della blockchain. 

Gli argomenti trattati infatti sono blockchain e criptovalute, evoluzione della tecnologia blockchain, crowdfunding ed asset digitali, e blockchain applicata al business. 

Tra i docenti troviamo Amelia Tomasicchio, direttore di Cryptonomist, Federico Tenga di Chainside ed esperto blockchain del MiSE, Tamara Belardi, docente di diritto, Francesco Raedelli di Eidoo e Cryptocoinference, e molti altri ancora.

Come racconta Vescovo, alcune aziende di recruiting hanno già contattato PDC Academy per chiedere di poter entrare in contatto i futuri corsisti. 

Il fatto è che le offerte di lavoro in questo settore iniziano ad essere già un numero significativo, ma di persone formate in modo adeguato e quindi in grado di soddisfare le richieste delle aziende, ce ne sono pochissime. 

Questa forte disparità porta le aziende letteralmente a contendersi le poche figure formate in modo adeguato, tanto che la competizione inizia ancor prima dell’avvio dei percorsi formativi. 

In altre parole le aziende vanno a caccia di persone adeguatamente formate, ma non le trovano, vedendosi così costrette ad inseguirle ancor prima che si formino grazie a corsi come questo. 

Ovviamente le aziende di recruting non fanno altro che adattarsi a questa bizzarra situazione cercando di entrare in contatto al più presto con chi ha deciso di seguire un percorso formativo simile. 

Questa situazione sembra anomala, se non addirittura assurda, ma in realtà non lo è affatto. Ovvero è una situazione che si verifica con una certa consuetudine quando l’offerta di lavoro per specifiche figure tecniche è di gran lunga superiore alla domanda, anche perchè solo chi risponde ai requisiti ed alle necessità di chi offre queste posizioni lavorative può realmente ambire a cogliere l’opportunità. 

Sicuramente però rimane una situazione rara e curiosa, visto che le posizioni lavorative per cui l’offerta di lavoro supera abbondantemente la domanda non sono molte, in generale. Il settore tecnologico legato alle innovazioni basate su blockchain e registri distribuiti è un settore molto giovane, ma molto ambizioso, che sta crescendo molto velocemente. Inoltre, non è facile costruirsi un percorso formativo personale adeguato, dato che molte informazioni utili provengono dall’esperienza sul campo. 

Tutto ciò causa la penuria di tecnici ben formati ed il conseguente disallineamento tra l’entità dell’offerta e quella della domanda.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.