La difficoltà di mining di Litecoin crolla sotto quota 10 milioni
Mining

La difficoltà di mining di Litecoin crolla sotto quota 10 milioni

By Emanuele Pagliari - 8 Ott 2019

Chevron down

Negli ultimi giorni di settembre, complice il calo subito dal prezzo della moneta, Litecoin ha registrato un importante crollo dell’hashrate e dunque della difficoltà di mining, che proprio in questi ultimi giorni si è portata sotto la quota dei 10 milioni.

Si tratta di un valore che non veniva toccato dallo scorso 25 marzo, quando l’hashrate della moneta e la difficoltà iniziarono a salire, innescando anche una repentina crescita del prezzo vista la fomo da halving.

Il calo degli ultimi giorni è sicuramente il riflesso del recente minimo dell’hashrate di LTC, che è momentaneamente sceso sino a toccare i 250 TH/s. Anche tale soglia non veniva raggiunta dai primi giorni di marzo 2019.

Difficoltà di mining Litecoin

Solamente un mese fa, più precisamente attorno al 10 di settembre, gli indicatori online riportavano una ripresa dell’hashrate con una conseguente risalita delle difficoltà di mining di Litecoin. Ciò, assieme anche alla risalita del prezzo della moneta, che proprio attorno al 13 settembre aveva superato la quota dei 70 dollari, aveva ridato fiducia ai miner, che hanno visto i propri introiti venir dimezzati negli ultimi due mesi a causa dell’halving.

L’hashrate di Litecoin e Dogecoin crollano

Complice il dimezzamento del premio per blocco avvenuto lo scorso 5 agosto ed il dimezzamento del prezzo, che è passato dai 106 dollari del giorno dell’halving agli attuali 57 dollari, molti miner hanno deciso di puntare i propri ASIC su altre monete.

Litecoin vanta un Proof of Work basato sull’algoritmo di mining Scrypt, presente su poche altre monete minabili realmente profittevoli. Una di esse – la più nota forse – è sicuramente Dogecoin, che proprio in questi ultimi giorni ha visto il proprio hashrate sovrastare, seppur momentaneamente, l’hashrate di Litecon.

I miner, dunque, si stanno lentamente spostando da Litecoin a Dogecoin? Difficile dirlo, visto che osservando i grafici degli hashrate delle due monete si nota una certa correlazione, che però nelle ultime due settimane ha spesso visto i due valori incrociarsi.

Hashrate Litecoin e Dogecoin

Attualmente il network di Litecoin vanta un hashrate di circa 280 TH/s mentre Dogecoin segue a ruota con ben 270 TH/s. Nonostante ciò, al momento profittabilità di mining di Dogecoin risulta essere di poco inferiore a quella di Litecoin, risultando dunque poco conveniente da minare.

Un’altra moneta che recentemente ha visto il proprio hashrate aumentare è sicuramente Verge (XVG), anch’essa basata sulla PoW di Litecoin. Tuttavia in questo caso l’hashrate ha subito un incremento davvero modesto, dal momento che il network di Verge vanta una potenza di hashing prossima ai 650 GH/s, un ordine di grandezza inferiore a Litecoin e Dogecoin.

Hashrate Verge

Emanuele Pagliari
Emanuele Pagliari

Ingegnere delle telecomunicazioni appassionato di tecnologia. La sua avventura nel mondo del blogging è iniziata su GizChina.it nel 2014 per poi proseguire su LFFL.org e GizBlog.it. Emanuele è nel mondo delle criptovalute come miner dal 2013 ed ad oggi segue gli aspetti tecnici legati alla blockchain, crittografia e dApp, anche per applicazioni nell'ambito dell'Internet of Things

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.