I membri dell’Associazione Libra sono rimasti in 20
Blockchain

I membri dell’Associazione Libra sono rimasti in 20

By Marco Cavicchioli - 14 Ott 2019

Chevron down

Altri membri dell’Associazione Libra hanno abbandonato il progetto di Facebook: dopo Paypal, Visa e Mastercard ne sono usciti anche eBay e Stripe. 

Quindi per ora tra i grandi nomi rimangono, oltre a Facebook, Uber, Spotify, Vodafone, Iliad, Andreessen Horowitz e Farfetch, oltre ai partner tecnici Coinbase e Xapo. In totale i membri fondatori non sono più 28 ma 20. 

Tuttavia il direttore della Digital Assets Strategy di VanEck, Gabor Gurbacs, ha suggerito che probabilmente, in qualche modo, siano state costretto a farlo. 

Su Twitter ha scritto: 

“Ogni azienda che se ne sta andando da Libra è probabilmente, in qualche modo, costretta a farlo. È un peccato e mi dispiace che i mercati dei capitali non siano liberi. 

Ora si comprende bene perché la resistenza alla censura è importante! Benvenuto Bitcoin!”

Infatti, di recente queste società hanno ricevuto alcune lettere da senatori USA che di fatto li esortavano a ritirarsi dal progetto. Forse più che un semplice avvertimento si è trattato di una deliberata forzatura, che a quanto pare ha sortito l’effetto desiderato. 

VanEck è una società della finanza tradizionale, nata nel 1955, ma che ultimamente è molto attiva nel settore crypto. Sua è ad esempio la principale iniziativa per emettere degli ETF su bitcoin per consentire a tutti gli investitori di entrare in questo mondo con un prodotto finanziario totalmente regolamentato. 

Nel frattempo il Presidente del Financial Stability Board (FSB) Randal Quarles ha dichiarato in una lettera ai ministri delle finanze del G20, ed ai governatori delle banche centrali, che il gruppo di lavoro del G7 sta elaborando un rapporto per valutare i rischi ed i benefici delle stablecoin. 

Nella lettera si legge: 

“Dobbiamo essere pronti ad affrontare i rischi in evoluzione per la stabilità finanziaria globale, siano essi correlati agli attuali rischi di ribasso per la crescita e alle incertezze riguardo alla Brexit, o a cambiamenti strutturali nel sistema finanziario, come il ruolo crescente dell’intermediazione finanziaria non bancaria […]
L’introduzione di “stablecoin globali” potrebbe porre una serie di sfide alla comunità dei regolatori, anche perché hanno il potenziale per diventare sistemicamente importanti, anche attraverso la sostituzione di valute nazionali”. 

Oggi si terrà a Ginevra la prima riunione dell’Associazione Libra, durante la quale verrà nominato il board. Questo probabilmente significa che i 20 membri fondatori rimasti parteciperanno alla riunione e rimarranno dentro al progetto. 

Infatti, si avvicina il momento in cui dovranno versare i dieci milioni di dollari a testa di quota associativa per rendere effettivo e concreto il loro ruolo nel progetto. Questo probabilmente sarà il vero spartiacque tra chi ha deciso di abbandonare il progetto, e chi invece ha deciso di continuare a sostenerlo.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 11mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.