Zerobanks: la blockchain si finanza con il crowdfunding
Blockchain

Zerobanks: la blockchain si finanza con il crowdfunding

By Amelia Tomasicchio - 19 Ott 2019

Chevron down

ZBX – Blockchain Smart Solutions di Zerobanks è stata selezionata da StarsUp, azienda tra i pionieri del crowdfunding, per il lancio del proprio nuovo portale: dalla fine di ottobre, infatti, sarà possibile per tutti investire nella tecnologia blockchain acquistandone quote di ZBX e con dei vantaggi fiscali previsti per il 2019.

ZBX e Zerobanks sono brand detenuti da B-ZERO, startup innovativa fondata da Federico Monti, imprenditore anche noto per essere tra i promotori della cosiddetta Bitcoin Valley. L’azienda ha sede legale a Rovereto e gli uffici amministrativi si trovano a Trento; è partecipata dal gruppo Confcommercio attraverso SEAC Spa. 

Si tratta di una delle prime blockchain company in Italia ad essere sostenuta da partner istituzionali, con i quali sta portando avanti il progetto denominato ZeroBanks per la realizzazione della cosiddetta zero economy che riguarda l’offerta di servizi decentralizzati.

L’azienda ha come mission lo sviluppo di una dottrina economica basata sulla sintesi tra nuove tecnologie ed etica.

Dal 2018 ZeroBanks è operativa con la notarizzazione su blockchain attraverso il portale “Notarify”, che consente di dare valore legale, mettere in sicurezza e tutelare atti, documenti, progetti, idee e tutto quanto concernente la proprietà intellettuale.

Inoltre si occupa di operazioni OTC certificate in criptovalute. 

Attualmente il core-business dell’azienda è costituito dalla notarizzazione, rivolta ad un target di professionisti quali avvocati, commercialisti, notai, designer/studi tecnici, agenti assicurazioni/immobiliari, ma anche a singoli privati e ad imprese quali banche, assicurazioni, SIM/SGR/SICAV, tribunali, ospedali, cliniche, compagnie di assicurazione, industrie.

Cos’è il crowdfunding?

Il crowdfunding è una pratica di finanziamento dal basso che consiste nel poter raccogliere fondi attraverso l’aiuto finanziario di investitori, interessati al progetto che necessita capitale e alla possibilità di guadagno.

Si tratta di una forma di investimento in costante crescita e supportata dai dati: secondo uno studio di Kauffman Foundation e Nesta, in media il ROI (il ritorno sull’investimento) per chi scommette su una startup è superiore, nei primi quattro anni, di 2.5 volte del totale investito e aumenta (in media) del 100% dopo soli sei mesi.

Perché non una ICO?

Le campagne di crowdfunding hanno grandissimo seguito, sono un ottimo viatico per promuovere l’azienda e la sua attività. Nella fattispecie, il CEO dell’azienda ha dichiarato di volerla rendere al più presto la numero 1 in Italia, accrescendo ulteriormente il gap tecnologico ad ora maturato.

In particolare, i fondi raccolti saranno investiti per il rafforzamento del team, anche se l’attenzione maggiore ricadrà nella ricerca e sviluppo al fine di realizzare in un secondo momento la tracciabilità delle catene produttive, programmare un futuro basato sugli smart contract ed introdurre un token per il commercio e turismo.

“ZBX – Blockchain Smart Solutions” si propone, quindi, di accompagnare i privati ed i professionisti in quella che già ora si presenta con il nome di “era del fintech e del legaltech” e di aiutarli ad uscire da quella che gli economisti definiscono “Grande Recessione”, dando loro l’opportunità di rimanere sempre aggiornati in ambito finanziario ed all’avanguardia sui servizi tecnologici di ultima generazione. 

La tecnologia blockchain, infatti, consentendo l’eliminazione di terzi intermediari e garantendo l’immutabilità dei documenti e delle transazioni in essa contenute, promette da una parte di diventare il più efficiente e diffuso registro pubblico decentralizzato, in cui possono essere inserite informazioni di ogni tipo e natura (un documento, un contratto, un atto, un’attestazione, un certificato), e dall’altra un importante aiuto nel mondo finanziario e, soprattutto, del payment e degli scambi commerciali.  

Gli obiettivi di ZeroBanks per la raccolta in crowdfunding

Con il crowdfunding “ZBX – Blockchain Smart Solutions” di ZeroBanks si propone di raccogliere 50.000 euro, per aumentare il capitale sociale in funzione di diverse iniziative in programma.

Rispetto a questo importo sarà possibile raccogliere investimenti in overfunding fino a 450.000 euro.

Tutti i sottoscrittori riceveranno un buono dal valore pari a quello dell’investimento sostenuto, con il quale potranno avere accesso ai servizi dell’azienda.

Un professionista potrebbe voler partecipare anche solo per potersi garantire l’utilizzo gratuito di Notarify per un certo periodo di tempo.

 

Amelia Tomasicchio
Amelia Tomasicchio

Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di Cointelegraph e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.