Le banche tedesche potranno vendere bitcoin
Bitcoin

Le banche tedesche potranno vendere bitcoin

By Marco Cavicchioli - 29 Nov 2019

Chevron down

Un disegno di legge approvato dal Bundestag abilita le banche tedesche ad offrire servizi riguardanti bitcoin e le criptovalute. 

Si tratta di una nuova legge sul riciclaggio di denaro che adegua la normativa tedesca alla quarta direttiva antiriciclaggio dell’UE e che dovrà essere approvata dai Länder. 

Lo riferisce il giornale tedesco Handelsblatt, che rivela che questa nuova legge consentirà alle banche in Germania ad esempio di offrire e conservare criptovalute. 

Qualora venisse approvata entrerebbe in vigore già nel 2020, di fatto aprendo le porte ad una nuova area di business per le banche. 

Fino ad oggi infatti era espressamente vietato alle banche offrire servizi riguardanti gli asset virtuali diretti ai propri clienti, ma la nuova legge elimina questo divieto. 

Infatti, fino ad ora le normative tedesche prevedevano che i servizi crypto non dovevano essere offerti dai soggetti giuridici che offrono servizi bancari regolamentati: infatti, le banche che avessero voluto farlo avrebbero dovuto ricorrere a fornitori esterni o a filiali speciali. 

A partire dal 2020 questo non sarà più necessario, quindi gli istituti finanziari potranno finalmente offrire direttamente ai propri clienti servizi bancari online che comprendano anche le criptovalute. 

Il nuovo regolamento inoltre introduce la definizione legale di “valori crittografici”, definiti come “rappresentazioni digitali di un valore che non è stato emesso da alcuna banca centrale o agenzia pubblica”, ma è “accettato come mezzo di scambio e pagamento o a fini di investimento”. 

L’Associazione delle Banche Tedesche, già espressasi in passato riguardo le valute digitali,  ha accolto con favore il nuovo regolamento, affermando che gli istituti di credito hanno già esperienza nella custodia dei beni dei clienti e nella gestione dei rischi. Inoltre sono anche impegnati nella protezione degli investitori e controllati dalla vigilanza finanziaria. 

Potrebbero quindi prevenire efficacemente l’utilizzo delle criptovalute per il riciclaggio di denaro ed il finanziamento del terrorismo e consentire agli investitori di operare in un quadro completamente normato. 

Qualcuno tuttavia è critico nei confronti dell’iniziativa. In particolare sono stati sollevati dubbi riguardo ad un ipotetico aumento dell’aggressività nelle offerte commerciali delle stesse banche, di fronte alla possibilità di incrementare il proprio business grazie all’offerta di servizi crypto. 

Alcuni arrivano addirittura ad ipotizzare che questo potrebbe compromettere la protezione dei consumatori, a causa dei potenziali rischi finanziari derivanti da investimenti in criptovalute.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 11mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.