Voice: pronta la testnet del social network blockchain
Voice: pronta la testnet del social network blockchain
Blockchain

Voice: pronta la testnet del social network blockchain

By Alfredo de Candia - 6 Dic 2019

Chevron down

Dopo lunghi mesi di attesa finalmente EOS ha annunciato la data di lancio della versione beta del social network targato block.one, Voice, che aprirà le porte ai tester il prossimo 14 febbraio 2020.

 Dopo un paio di mesi dall’annuncio della creazione di Voice durante l’evento di Washington fu annunciato da Block.one questo nuovo social network basato sulla blockchain di EOS. Voice avrà un sistema di login identificativo che permette l’accesso solo agli utenti qualificati, in modo da ottenere una piattaforma senza bot.

 Uno dei vantaggi dati dall’utilizzo di questo social network sarà la possibilità di guadagnare token, i Voice Token, per la creazione di contenuti e per votare, premiando la comunità per il loro lavoro svolto.

 Se paragoniamo Voice ai social network tradizionali e centralizzati, vediamo che questi ultimi sfruttano a loro vantaggio le informazioni che vengono caricate sulle loro piattaforme senza che gli utenti abbiano un reale beneficio, per non parlare della privacy che non viene quasi mai rispettata, anche all’insaputa degli utilizzatori.

Con Voice si potrebbe cambiare paradigma, dato che tutte le informazioni relative agli utenti saranno gestite tramite algoritmi e smart contract adatti al rispetto della privacy: infatti, block.one ha già un brevetto che fa riferimento ad un protocollo di riconoscimento degli utenti, e le cui informazioni saranno collegate ad un account EOS. Di conseguenza, una volta collegato il proprio account EOS al social network, l’utente potrà postare contenuti senza che altri, nemmeno la piattaforma, possano aver accesso alle sue informazioni personali.

 Come detto, il lancio della beta di Voice avverrà il giorno di San Valentino dell’anno prossimo e permetterà di sperimentare in anteprima il nuovo social network blockchain, così come il nuovo sistema di accesso allo stesso, per non parlare anche dei token nativi, che sicuramente verranno anche regalati in airdrop per incentivarne la diffusione.

 Siamo solo all’inizio di un social network che potrebbe dare filo da torcere ai sistemi tradizionali, anche perché solo il dominio di voice.com è costato ben $ 30 milioni, per non parlare anche della RAM che block.one ha investito nel suo account: circa $ 25 milioni che molto probabilmente servirà proprio allo sviluppo del social network.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.