Bitmain: un airdrop scam anche durante le feste
Bitmain: un airdrop scam anche durante le feste
Sicurezza

Bitmain: un airdrop scam anche durante le feste

By Alfredo de Candia - 27 Dic 2019

Chevron down

Dopo il finto lancio di Ethereum 2.0, un’altra truffa sta prendendo piede durante queste feste: si tratta di un airdrop scam che sarebbe stato organizzato da un’azienda che si finge Bitmain.

In un post pubblicato su Medium, questi hacker spiegano che, per festeggiare il milionesimo Antminer venduto, Bitmain avrebbe deciso di fare un airdrop di 5.000 bitcoin (BTC) da distribuire tra coloro che manderanno BTC ad un determinato address. Ovviamente si tratta di uno scam.

Il testo è eloquente e i criminali permettono un ritorno del 90% se si sceglie di mandare 4 BTC, visto che verranno inviati tramite airdrop 40 BTC. Ovviamente non è vero, si tratta solo di uno stratagemma per indurre le vittime a inviare un maggior numero di BTC.

Tra l’altro, riflettendo sugli importi, si capisce che si tratta di uno scam visto che 5.000 BTC, al prezzo attuale di $ 7200, sono $ 36 milioni.

Il link fornito nel post di Medium rimanda ad una pagina architettata in maniera tale da mettere pressione alla vittima, facendole credere che già in molti hanno approfittato dell’offerta e sono rimasti solo pochi BTC.

Nessuno ha ancora ceduto allo scam del finto airdrop di Bitmain

Per il momento, considerando anche il fatto che si tratta di un post pubblicato solo di recente post, l’indirizzo dedicato a questo airdrop non ha ricevuto BTC, quindi possiamo dedurre che nessuno è ancora cascato nella trappola.

Probabilmente, speriamo, il settore sta diventando più consapevole e meno persone restano vittime di questo tipo di truffe online.

Come al solito, l’invito è quello di non fare nessuna transazione in questi casi, perché si tratta al 100% di scam. Inoltre, basta dare uno sguardo alla pagina ufficiale di Bitmain su Twitter per vedere che porta la dicitura Not giving away ETH proprio a dimostrazione che l’azienda non fa campagne di marketing di questo genere e non regala crypto.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.