Eidoo Card Teal
Eidoo Card Purple
Eidoo Card Black

Introduce your digital currencies to the real world.
Experience DeFi on demand with the Eidoo Card

Pre-order yours and enjoy exclusive rewards,
including up to 10% crypto cashback.

Bitcoin: 2015 vs 2019
Bitcoin: 2015 vs 2019
Bitcoin

Bitcoin: 2015 vs 2019

By Marco Cavicchioli - 5 Gen 2020

Chevron down

Il confronto tra il prezzo medio di bitcoin nel 2015 e quello di bitcoin nel 2019 rivela che l’anno precedente al terzo halving di bitcoin si è rivelato nettamente migliore rispetto a quello precedente al secondo halving. 

Il primo halving di Bitcoin infatti avvenne nel 2012. L’anno successivo, il 2013, si verificò la prima grande bolla speculativa, che ne portò il prezzo da poco più di 10 dollari ad oltre 1.100 $. L’anno successivo, il 2014, la bolla scoppiò, ed il prezzo precipitò a 289 $. 

Ma anche nell’anno seguente, proprio il 2015, il prezzo scese ancora, fino a toccare i 172 $. 

Considerando il valore medio annuale, calcolato come la media dei valori medi giornalieri, il 2013 si concluse con un valore medio solamente di circa 250 dollari, mentre nel 2014 questo salì a più di 500, grazie alla crescita di fine 2013. 

Nel 2015 però il valore medio crollò a circa 270 dollari, con una perdita del 48% rispetto all’anno precedente. 

anno prezzo medio BTC incremento
2013 254 $
2014 527 $ 107 %
2015 272 $ -48 %
2016 567 $ 108 %

 

Nel 2016 è avvenuto il nuovo halving. L’anno successivo, il 2017, si è innescata la seconda grande bolla speculativa, che ha portato il prezzo da meno di 800 dollari a 20.000 $. 

Questa sequenza è stata per certi versi simile a quella del 2012/2013, inoltre anche nel 2018 il prezzo è crollato, come nel 2014. 

Considerando i prezzi medi, il 2017 si è chiuso a poco meno di 4.000 dollari, mentre nel 2018 il valore medio salì a circa 7.500 $. 

Fino a qui il trend del secondo ciclo dell’halving appariva molto simile a quello del primo. 

Se questo trend fosse continuato nel 2019, ci saremmo dovuti attendere un crollo del prezzo medio, così come avvenne nel 2015, ma così non è stato. 

Infatti il prezzo medio di BTC nel 2019 è stato di poco inferiore a 7.400 $, con una perdita rispetto all’anno precedente di soli due punti percentuali. 

Inoltre se confrontiamo il prezzo medio del 2015 con quello dell’anno della bolla, il 2013, scopriamo che aumentò solamente del 7%, mentre nel 2019 il prezzo medio è stato dell’86% superiore a quello dell’anno della bolla, il 2017. 

anno prezzo medio BTC incremento
2017 3.978 $ 601 %
2018 7.569 $ 90 %
2019 7.386 $ -2 %

 

In altre parole confrontando il 2015, l’anno seguente allo scoppio della prima grande bolla, con il 2019, l’anno seguente allo scoppio della seconda grande bolla, possiamo affermare che il 2019 sia andato decisamente meglio rispetto al 2015. 

Inoltre in termini di valori medi annuali sia gli anni delle due bolle, il 2013 ed il 2017, che gli anni dei due scoppi, il 2014 ed il 2018, hanno tra di loro differenze che non sono così pronunciate rispetto ai valori degli anni precedenti o successivi come quelle che si sono verificate invece tra il 2019 ed il 2015. 

Visto che i casi presi in esame sono solo due non è possibile individuare quale dei due anni tra il 2015 ed il 2019 vada considerato come un’anomalia, e non è nemmeno possibile utilizzarli come presupposto per prevedere l’evoluzione del trend del prezzo di bitcoin nei prossimi anni, tuttavia la differenza è troppo evidente per poter essere ignorata. 

D’altronde il 2019 anche a prescindere dalla precedente analisi è da considerare un anno positivo per bitcoin, mentre il 2015 non lo fu affatto.

Di sicuro non è possibile avere la certezza che questo ciclo continui a ripetersi anche a partire proprio da questo 2020, quando avverrà il terzo halving, ma d’altro canto è possibile affermare con certezza che l’anno precedente al terzo halving sia stato per bitcoin migliore rispetto all’anno precedente al secondo halving.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 11mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.