banner
The Missing Cryptoqueen, la truffa Onecoin diventa una serie tv
The Missing Cryptoqueen, la truffa Onecoin diventa una serie tv
Blockchain

The Missing Cryptoqueen, la truffa Onecoin diventa una serie tv

By Eleonora Spagnolo - 6 Feb 2020

Chevron down

La storia della truffa Onecoin e della sua ideatrice Ruja Ignatova, diventerà una serie tv. La novità è arrivata da un report diffuso da Deadline secondo cui New Regency Television International si è aggiudicata i diritti per trasformare il podcast della BBC Sounds The Missing Cryptoqueen, in una miniserie. 

Il podcast è composto da otto episodi con milioni di download che l’hanno portato ai primi posti della classifica di iTunes UK. La storia è nota e racconta la nascita di OneCoin con cui la sua fondatrice Ruja, imprenditrice della Bulgaria, puntava a una rivoluzione finanziaria, oltre che a sfidare Bitcoin

Onecoin alla fine si rivelò una truffa in stile schema Ponzi, con un marketing piramidale fatto di numerose aziende affiliate, e promozioni ingannevoli che con investimenti di migliaia di dollari o euro garantivano guadagni da capogiro. Dal 2014 (anno del suo lancio) al 2017, Ruja era riuscita a raccogliere 5 miliardi di dollari da migliaia di investitori in tutto il mondo che si sono lasciati ingannare affidando a Onecoin i risparmi di una vita.

Ricercata dall’FBI, Ruja Ignatova sparì nell’ottobre 2017 e da allora di lei non c’è traccia. Nel frattempo Onecoin è stato definito “la truffa del secolo”, e lei è entrata nel “mito”. Ora, dopo il podcast, la sua storia sarà trasmessa sul piccolo schermo. 

Ed Rubin ed Emma Broughton della New Regency produrranno la serie avvalendosi degli autori del podcast, Jamie Bartlett e Georgia Catt. 

Nel frattempo si sono aperti diversi processi per truffa. Uno di questi vede sul banco degli imputati Konstantin Ignatova, fratello di Ruja, il quale si sarebbe dichiarato colpevole e avrebbe chiesto un patteggiamento. 

Konstantin Ignatova era stato arrestato a Los Angeles lo scorso marzo. Nel corso di una delle udienze avrebbe ammesso di non sapere dove sia finita sua sorella. Ruja, prima di far perdere le sue tracce, avrebbe avuto dei biglietti per l’Austria e per la Grecia e avrebbe incontrato delle persone di lingua russa.

La sua storia è decisamente un romanzo noir. Perfetto per una serie tv.

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.