Bitcoin e azioni? Secondo eToro è roba per i Millennials
Bitcoin e azioni? Secondo eToro è roba per i Millennials
Bitcoin

Bitcoin e azioni? Secondo eToro è roba per i Millennials

By Amelia Tomasicchio - 26 Feb 2020

Chevron down
Ascolta qui
download

Secondo gli ultimi dati pubblicati da eToro, la maggior parte di persone che usa la sua piattaforma per investire in bitcoin è composta da millennials.

Infatti, secondo un comunicato stampa inviato oggi, oltre il 33% degli utenti della piattaforma ha un’età compresa tra i 18 e i 35 anni e sono proprio questi che investono per lo più in azioni e in bitcoin (rispettivamente il 55% e il 62%). 

“eToro ritiene che i millennials interessati ad entrare nel mondo del trading debbano fronteggiare tre tipi di barriere all’ingresso: costi, accesso agli asset, difficoltà di utilizzo delle piattaforme”, si spiega nel comunicato ed è per questo che, per avvicinare le persone di questa fascia d’età, la piattaforma ha per esempio rimosso le fee di trading e ha introdotto il cosiddetto copy trading, strumento che consente agli utenti di replicare le mosse e le strategie dei trader più esperti.

I Millennials che usano Bitcoin: dove sono?

Sempre secondo i dati di eToro, la Francia avrebbe l’utenza più giovane, con il 42.2% di under 35 iscritti alla piattaforma, seguono le Filippine con il 40.3%, Singapore con il 34.7% e Spagna con il 31.1%. L’Italia è invece al 6° posto con il 27.9%.

Anche negli U.S.A. i nati tra gli anni 1980 e il 2000 hanno dimostrato un più forte interesse per Bitcoin, come dimostrato da un altro sondaggio simile condotto qualche tempo fa da Finder. 

Un altro studio di qualche mese fa condotto dalla Charles SCHWAB ha anche spiegato che addirittura la generazione dei millennials si fida sempre di più del mondo crypto, tanto da risultare più popolare possedere bitcoin rispetto ad azioni di colossi mondiali come Netflix.

Sempre negli U.S.A. si è scoperto che la maggioranza dei cittadini americani ha meno fiducia in Libra che in bitcoin (BTC) e che il maggiore interesse è stato espresso da giovani tra i 18 ed i 24 anni.

Amelia Tomasicchio
Amelia Tomasicchio

Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di Cointelegraph e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.