Eidoo Card Teal
Eidoo Card Purple
Eidoo Card Black

Introduce your digital currencies to the real world.
Experience DeFi on demand with the Eidoo Card

Pre-order yours and enjoy exclusive rewards,
including up to 10% crypto cashback.

COVID-19 e blockchain: l’inizio della fine del contante
COVID-19 e blockchain: l’inizio della fine del contante
Blockchain

COVID-19 e blockchain: l’inizio della fine del contante

By Lorenzo Dalvit - 11 Mar 2020

Chevron down

Vediamo da dove parte il cambiamento e come la tecnologia blockchain si interseca alla crisi causata da COVID-19.

I grandi cambiamenti nella storia spesso passano attraverso una crisi sistemica

L’etimologia della parola “crisi” ci porta al greco krino = cernere, discernere, giudicare, valutare.

La sua accezione positiva può aiutarci a vivere i momenti difficili come opportunità di crescita. 

Contante e contagi

Le reazioni degli stati al Coronavirus sono sempre più radicali. La necessità di limitare il contagio mette la quarantena anche al contante cartaceo.

Come stiamo vedendo nella Corea del Sud o in Cina le precauzioni sono delle più disparate e forse l’inizio di un cambiamento storico.

Alcune banche disinfettano le banconote sottoponendole ad alte temperature, altre usano gli ultravioletti e altre ancora una vera e propria quarantena forzata della moneta stessa. 

Nei casi più estremi si distruggono per essere sostituite con una serie decontaminata.

Fan Yifei, Vicegovernatore della banca centrale cinese, ha comunicato giorni fa le misure che hanno portato ad un emissione straordinaria di 4 miliardi di Yuan in nuove banconote per la provincia di Hubei.

Dopo il comunicato dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che ha confermato che il Covid-19 può rimanere sul denaro contante per diversi giorni, il pensiero volge subito alle forme di pagamento elettronico, consigliate come metodo più sicuro contro il contagio.

COVID-19: come far sparire il contante

Cosa ci aspetta durante e dopo questa emergenza? Certamente la spinta alla digitalizzazione del contante sarà forte. 

Il cammino attraverso il quale molti stati hanno intrapreso sperimentazioni e programmi per la creazione di monete digitali subirà un’accelerazione.

Esse saranno capaci di sostituire il contante ed entrare negli applicativi informatici sostituendo le carte di credito. 

Cosa ci aspetta da una cashless society?

  • Diminuzione della privacy;
  • Capacità di controllo sociale e gestione centralizzata del dato sulle abitudini dei cittadini (controllo del sommerso);
  • Facilità di confisca e censura delle transazioni;
  • Diminuzione delle libertà individuali;
  • Centralizzazione del potere nelle mani di poche aziende.

Se a queste problematiche uniamo una gestione delle politiche monetarie controllata da pochi individui che hanno forti ricadute sui risparmi dei cittadini, non vi è dubbio che stia nascendo la necessità di un’alternativa pronta a bilanciare l’asse di forza tra controllore e controllato, per meglio dire tra élite e popolo.

Le difficoltà che affronteremo a livello economico porteranno un’iniezione di liquidità, dove verranno incanalate le risorse e chi pagherà lo scotto di queste misure d’emergenza? Lasciamo queste domande aperte al ragionamento.

Blockchain pubbliche e criptovalute

Un momento di crisi cioè di riflessione, di valutazione, di discernimento, può trasformarsi nel presupposto necessario per un miglioramento, per una rinascita, per un rifiorire prossimo.

La crisi quindi apre alla necessità di responsabilizzarci sul futuro del denaro e delle interazioni digitali tra individui. 

Fermare l’impatto della tecnologia che attraverso internet e lo smart working si è fortificata di fronte all’epidemia sarebbe folle, ma la ricerca di modelli d’utilizzo che salvaguardino le nostre libertà individuali e diminuiscono il potere di pochi attori di sistema, è fondamentale.

Il WEB 3.0 potrebbe essere una risposta.

Possiamo renderci maggiormente consapevoli di come le strutture delle blockchain pubbliche sono governate, comparare i sistemi, studiarne le possibilità per approfittare di un’opportunità messa a disposizione dalla tecnologia per fare in modo che essa stessa non venga usata contro di noi.

Avatar
Lorenzo Dalvit

Chief Operations Officer presso Deepit AG

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.