Eidoo Card Teal
Eidoo Card Purple
Eidoo Card Black

Introduce your digital currencies to the real world.
Experience DeFi on demand with the Eidoo Card

Pre-order yours and enjoy exclusive rewards,
including up to 10% crypto cashback.

Come comprare Bitcoin con PayPal
Come comprare Bitcoin con PayPal
Bitcoin

Come comprare Bitcoin con PayPal

By Marco Cavicchioli - 4 Apr 2020

Chevron down

Comprare bitcoin con PayPal non è particolarmente semplice. Infatti, è proprio la società stessa PayPal Holdings Inc. a tollerare malamente che qualcuno possa utilizzare i suoi servizi per pagare degli acquisti di criptovalute. 

Dopo una prima fase, nell’ormai lontano 2014, quando la società decise di collaborare con aziende come BitPay o Coinbase per consentire in particolare ai rivenditori online di accettare pagamenti in bitcoin, nel corso degli ultimi anni ha invece sempre messo i bastoni fra le ruote a chi volesse utilizzare i propri servizi di pagamento per comprare bitcoin. 

Ad esempio, nel 2018 ha abilitato la possibilità di collegare un conto Paypal ad un account Coinbase, ma solo per i prelievi di denaro fiat dall’exchange, e non per l’acquisto di criptovalute pagando con il conto Paypal. 

Come dicono espressamente le policy di Coinbase

“i clienti possono utilizzare PayPal solo per ritirare o vendere e la disponibilità delle transazioni dipende dalla regione. Coinbase non supporta la possibilità di acquistare valuta digitale utilizzando il tuo conto PayPal”. 

Esistono tuttavia alcuni servizi online che consentono di pagare con Paypal degli acquisti di bitcoin, solo che sono molto pochi. Addirittura uno di quelli che storicamente offriva questa possibilità, VirWoX, ha chiuso

Ad oggi il metodo più veloce per farlo risulta essere Localbitcoins, che consente ancora pagamenti con Paypal. 

Localbitcoins è una piattaforma che mette in contatto i singoli venditori di bitcoin con i singoli compratori, e questi possono effettuare il pagamento in diverse valute fiat utilizzando diversi gateway, tra cui anche proprio Paypal. 

Tuttavia, da quando è stato introdotto l’obbligo per tutti i compratori ed i venditori di verificare la propria identità, i volumi di scambio si sono ridotti. Rimane tuttavia un modo valido di poter acquistare bitcoin pagando con Paypal. 

Un altro sistema è utilizzare Wirex. Infatti ufficialmente è possibile collegare una carta Wirex ad un conto Paypal, in modo da poterlo utilizzare sia per acquistare bitcoin che per incassare euro, ma come viene dichiarato espressamente dalla società “futuri aggiornamenti di questo servizio potrebbero influire sulla compatibilità”. 

In altre parole la società non è in grado di garantire che questa funzionalità rimanga attiva anche in futuro, perchè Paypal potrebbe sempre decidere di non consentire più il collegamento con la carta Wirex, soprattutto alla luce delle titubanze che ha nel consentire agli utenti di utilizzare i propri conti per acquistare criptovalute. 

Anche su Paxful è possibile utilizzare Paypal come metodo di pagamento. Paxful è una piattaforma simile a Localbitcoins, e sebbene i suoi volumi di scambio siano ancora inferiori a quelli del suo principale concorrente, ultimamente sono in crescita, forse proprio grazie al fatto che su Localbitcoins invece sono in calo dopo l’introduzione del KYC obbligatorio per tutti. 

Stando a quanto dichiarato sul sito ufficiale di Paxful, questa piattaforma semplifica notevolmente il processo di acquisto di BTC con PayPal, consentendo di acquisire in questo modo bitcoin nel proprio portafoglio in meno di un’ora. 

Con questi metodi è possibile acquisire token BTC che possono poi essere conservati in un wallet crypto di proprietà, non custodian. 

Esistono però anche altre piattaforme che consentono di acquistare bitcoin pagando con Paypal, ma che non necessariamente consentono il prelievo dei token BTC per inviarli ad un proprio wallet di proprietà non custodian. 

Una di queste piattaforme è eToro, che consente di effettuare depositi in valute fiat anche utilizzando un conto Paypal

Una volta effettuato il deposito, le valute fiat possono essere utilizzate per acquistare bitcoin, ma eToro è soprattutto una piattaforma di trading per scambiare prodotti derivati come i CFD, piuttosto che un vero e proprio exchange in cui è possibile acquistare token BTC per poi prelevarli. 

Nonostante ciò eToro consente anche l’acquisto di BTC ed il prelievo dei token verso un proprio wallet di proprietà, anche se questa non è la funzionalità principale di questa piattaforma. 

Esistono altre piattaforme di trading simili, come Investous, IQ option o Trade, ma in genere consentono l’acquisto di CFD basati su bitcoin, e non direttamente dei token. 

Un altro modo, sebbene un poco più complesso, è quello di utilizzare per l’acquisto di bitcoin dei wallet che lo consentono, come Square o Revolut, o collegandoli ad un conto Paypal, oppure semplicemente inviando i fondi dal conto Paypal a quello del wallet, e poi da lì utilizzarli per acquistare bitcoin. 

Visto che Paypal non tollera particolarmente bene gli utenti che utilizzano i loro conti per acquistare o vendere criptovalute, probabilmente spostare i fondi su altri servizi che consentono di farlo, e poi procedere con l’acquisto di BTC in questi altri servizi, mette al riparo da contestazioni. Quindi piuttosto che acquistare bitcoin pagando con Paypal, sarebbe consigliabile effettuare l’acquisto utilizzando wallet come Square che consentono di pagare in valuta fiat senza problemi, dopo però aver spostato il denaro fiat da Paypal al wallet che lo consente.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 11mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.