banner
Ethereum Classic: Phoenix in arrivo
Ethereum Classic: Phoenix in arrivo
Altcoin

Ethereum Classic: Phoenix in arrivo

By Marco Cavicchioli - 16 Apr 2020

Chevron down

L’upgrade Phoenix ha superato i test e sarà implementato sulla mainnet di Ethereum Classic al blocco 10500839, ovvero attorno al 5 giugno 2020. 

Questo è quanto è stato dichiarato sul blog di etc-core, che annuncia il successo dell’attivazione di Phoenix sia sulla TestNet Mordor che sulla TestNet Kotti. 

L’upgrade pertanto è pronto per essere rilasciato anche sulla mainnet e tale rilascio è stato fissato al blocco 10500839. Al ritmo attuale questo blocco dovrebbe essere minato attorno al 5 giugno 2020. 

Phoenix (ECIP-1088) è un upgrade del codice che includerà sulla rete di Ethereum Classic (ETC) gli aggiornamenti introdotti su Ethereum (ETH) con il recente fork Istanbul

Da qualche tempo a questa parte Ethereum Classic ha aumentato la compatibilità ETC-ETH grazie ai fork Atlantis e Agharta. Questi fork già implementati hanno reso ETC ed ETH tecnicamente compatibili, ma Phoenix li renderà completamente compatibili.

Con Phoenix verrà migliorata ulteriormente le capacità EVM su ETC e verranno aggiunti vari codici operativi in uso su ETH già dalla fine del 2019. 

Inoltre verranno incluse le seguenti modifiche: 

  • EIP-152, che aggiunge la funzione di compressione F Blake2 precompilata;
  • EIP-1108, che riduce i costi del gas precompilati alt_bn128;
  • EIP-1344, che aggiunge opcode ChainID;
  • EIP-1884, che rivaluta i codici operativi dipendenti dalla dimensione del trie;
  • EIP-2028, che riduce i costi del gas Calldata;
  • EIP-2200, che riequilibra il costo del gas SSTORE misurato al netto tenendo conto della variazione del costo del gas SLOAD.

Trattandosi di un hard fork sarà necessario aggiornare i software in uso per ETC alle nuove versioni. 

In particolare, etc-core chiede che vengano aggiornati i software dei nodi attivi, perché le vecchie versioni non saranno compatibili con il codice post-fork, segnalando che i client Core-geth v1.11.0 e Hyperledger Besu v1.4.1 supportano già sia la TestNet che la nuova MainNet. 

Il team di etc-core consiglia esplicitamente l’utilizzo di questi client al posto ad esempio di OpenEthereum (Parity Ethereum) e Multi-Geth, perchè Core-geth è gestito direttamente dal team di ETC Core, mentre il supporto a ETC di Hyperledger Besu è finanziato da ETC Coop. 

ETC Core non mantiene più Multi-geth, pertanto viene consigliato di migrare a Core-geth, mentre il supporto ETC a OpenEthereum non è consolidato. 

Inoltre, Geth-Classic è deprecato e non sarà più mantenuto per Ethereum Classic, tanto che non sarà compatibile con l’hard fork Phoenix.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.