banner
Coronavirus: Tron Foundation ha ricevuto fondi dal Governo USA?
Coronavirus: Tron Foundation ha ricevuto fondi dal Governo USA?
Blockchain

Coronavirus: Tron Foundation ha ricevuto fondi dal Governo USA?

By Eleonora Spagnolo - 7 Mag 2020

Chevron down

La Tron Foundation avrebbe ricevuto 2,4 milioni di dollari dal governo statunitense per far fronte all’emergenza Coronavirus

L’indiscrezione è stata riportata da un media cinese e sarebbe circolata nel canale locale di Tron su WeChat. Stando a questo, l’azienda capitanata da Justin Sun avrebbe ricevuto 17 milioni di yuan nell’ambito del CARES act. 

Si tratta della legge con cui gli Stati Uniti hanno stanziato 2,2 trilioni di dollari per aiutare famiglie e imprese a risollevarsi dall’emergenza legata al Covid 19. 

Tuttavia i fondi contenuti nel CARES (acronimo che sta per Coronavirus Aid Relief and Economic Security) sarebbero diretti anche ad aziende che apparentemente non ne avrebbero bisogno. È il caso ad esempio dello “scandalo” legato ai 9 milioni che erano stati assegnati all’Università di Harvard, che vanta una dotazione interna da 40 milioni di dollari. 

Travolta dalle polemiche, il prestigioso ateneo ha dovuto rinunciare ai fondi statali.

A quanto sembra anche Tron, che ha sede a San Francisco, avrebbe beneficiato degli stessi fondi. Dalla Tron Foundation non sono arrivati commenti. Neppure l’eccentrico Justin Sun si è pronunciato. 

Coronavirus: Tron aveva bisogno di aiuto?

Quel che è certo è che Tron non sembra essere in grosse difficoltà, dal momento che la Foundation detiene un impero che oltre a Tron include la piattaforma video dLive (recentemente abbandonata dal celebre youtuber PewDiePie), BitTorrent e adesso anche Steemit

Inoltre, molti business decisamente più piccoli della Tron Foundation risulterebbero aver avuto problemi nell’accesso ai fondi governativi. Anche altre startup del mondo crypto e blockchain sarebbero rimaste escluse.

Va ricordato che Justin Sun neppure un anno fa si è potuto permettere di sborsare qualcosa come 4,6 milioni di dollari per un pranzo di beneficenza con Warren Buffett. 

Il fatto che invece la Tron Foundation avrebbe attinto al fondo per sostenere gli stipendi ha generato due tipi di questioni:

  • Ne aveva davvero bisogno? 
  • Gli USA hanno così dato un riconoscimento all’attività crypto?

Al momento queste due domande restano senza risposta. Su Twitter diversi utenti si lamentano di entrambe le questioni ed è frequente trovare post in cui si lamentano di dover pagare le tasse per sostenere le attività di Tron. 

 

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.