PewDiePie lascia la blockchain e torna su YouTube
PewDiePie lascia la blockchain e torna su YouTube
Blockchain

PewDiePie lascia la blockchain e torna su YouTube

By Marco Cavicchioli - 7 Mag 2020

Chevron down
Ascolta qui
download

PewDiePie ha deciso di tornare su YouTube. 

Un anno fa il celebre youtuber, uno dei più seguiti in assoluto al mondo, annunciò a sorpresa che avrebbe abbandonato le dirette video su YouTube per spostarle sulla piattaforma basata su blockchain Dlive

Questa decisione era frutto di una partnership con la nuova piattaforma e riguardava solo gli streaming. Infatti, lo youtuber non ha mai abbandonato il suo canale YouTube, utilizzato però solo più per pubblicare video registrati e non per trasmettere le live. 

Il suo canale è in assoluto uno di quelli più seguiti, visto che ormai ha superato addirittura quota 100 milioni di iscritti. 

Il motivo per cui aveva deciso di spostare gli streaming su Dlive molto probabilmente era economico visto che il modello di business di questa piattaforma è molto differente rispetto a quello di YouTube, ed assicura maggiori percentuali di guadagno ai creator. 

Tuttavia il canale Dlive di PewDiePie ha raccolto solo poco meno di 900.000 iscritti, meno di un centesimo di quello su YouTube, e questo sicuramente non ha consentito allo youtuber di incrementare i guadagni. Anzi, molto probabilmente la decisione di spostare gli streaming su Dlive gli ha causato una riduzione degli incassi. 

Ecco quindi che Felix Kjellberg ha deciso di stringere un nuova partnership con la stessa YouTube per riportare anche gli streaming sul suo canale originale. 

Anzi, stavolta si tratta di un contratto in esclusiva, che obbliga lo youtuber a pubblicare tutte le sue live su YouTube, costringendolo così di fatto ad abbandonare Dlive. 

Felix ha dichiarato: 

“YouTube è la mia casa da oltre un decennio e lo streaming live sulla piattaforma sembra una scelta naturale mentre continuo a cercare nuovi modi per creare contenuti e interagire con i fan di tutto il mondo. Lo streaming live è qualcosa su cui mi concentrerò molto nel 2020 ed oltre, quindi essere in grado di collaborare con YouTube ed essere all’avanguardia delle nuove funzionalità del prodotto è speciale ed eccitante per il futuro”. 

Il principale, e ad oggi insormontabile, problema che devono affrontare le piattaforme video concorrenti di YouTube è l’ampiezza della platea che mettono a disposizione dei creator. 

A differenza di quanto comunemente si crede, non sono i singoli creator a portare la maggioranza degli spettatori sulle piattaforme, ma al contrario sono le piattaforme a portare la maggioranza degli spettatori ai canali dei creator. 

Pertanto anche un primattore come PewDiePie non è in grado di portare su una nuova piattaforma, come può essere Dlive, più spettatori di quelli che una piattaforma come YouTube può portare a lui. Questo implica che i creator di video che mirano a raggiungere un pubblico il più ampio possibile ad oggi non hanno reali alternative a YouTube.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.