In arrivo il documentario “Banking on Africa, the bitcoin revolution”
In arrivo il documentario “Banking on Africa, the bitcoin revolution”
Bitcoin

In arrivo il documentario “Banking on Africa, the bitcoin revolution”

By Eleonora Spagnolo - 20 Mag 2020

Chevron down

Amazon Prime Video sta per lanciare un nuovo documentario dedicato a Bitcoin. Si chiama “Banking on Africa – The bitcoin revolution”. La realizzazione è stata supportata dall’exchange Luno, azienda ben radicata soprattutto in Africa dove ha contribuito alla diffusione delle criptovalute. Nato come BitX, ha poi cambiato nome nel gennaio 2017. Luno offre non solo exchange ma anche wallet e altri servizi finanziari, con clienti in oltre 40 paesi del mondo. La sede è a Londra, ma vanta uffici in Nigeria, Indonesia, Singapore, Johannesburg e Cape Town. 

Il documentario su Bitcoin in Africa

Come mostra il trailer, il documentario Banking on Africa racconta come la blockchain e il Bitcoin hanno iniziato ad espandersi nel continente tramite dei pionieri che hanno creduto nel progetto di una criptovaluta digitale. Tutto questo in un continente come l’Africa, da sempre finanziariamente arretrato rispetto al resto del mondo. 

Secondo Coindesk il documentario sarà disponibile da venerdì su Amazon Prime Video. Andrà ad aggiungersi ad un altro documentario analogo, La rivoluzione Bitcoin in continua evoluzione, documentario del 2014 che racconta la scoperta di Bitcoin da parte di un programmatore di Pittsburgh. 

È la conferma che le criptovalute stanno diventando pian piano mainstream e vanno a popolare anche le piattaforme di intrattenimento leader come Amazon Prime Video o Netflix. Percorso inverso invece per il documentario Cryptopia: in questo caso il regista, nel nome della decentralizzazione, ha preferito mettere in vendita la sua opera solo sul sito ufficiale, rinunciando alla distribuzione tramite le piattaforme di streaming. 

Africa, dove il futuro si costruisce con le criptovalute

L’Africa è il continente che forse più di tutte sperimenta le difficoltà degli unbanked, le persone che non hanno conti correnti bancari. 

Le criptovalute, a partire dal Bitcoin, possono risolvere questo problema. È questo l’obiettivo di Akon, celebre cantante, che sta per lanciare la sua criptovaluta Akoin destinata in un primo momento al Kenya. Negli obiettivi di Akon, l’uso di questa criptovaluta basata sulla blockchain di Stellar è quello di espandersi presto in tutta l’Africa e diventare una soluzione per i pagamenti digitali per coloro che sono sprovvisti di conto corrente. Una rivoluzione, proprio come quella raccontata dal documentario di Amazon Prime Video.

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.