banner
Stellar investe in SatoshiPay per il B2B
Stellar investe in SatoshiPay per il B2B
Blockchain

Stellar investe in SatoshiPay per il B2B

By Eleonora Spagnolo - 28 Mag 2020

Chevron down

Stellar rafforza la sua partnership con SatoshiPay grazie ad un cospicuo investimento fatto dalla Stellar Development Foundation (SDF). 

Stellar ha infatti trasferito 550.000 dollari a SatoshiPay con lo scopo di aiutare l’azienda a continuare lo sviluppo di una soluzione B2B per consentire pagamenti transfrontalieri tramite digital wallets. 

In realtà la transazione è stata eseguita in Lumen (XLM), la crypto di Stellar. In particolare sono stati trasferiti oltre 8,2 milioni di XLM verso l’account di SatoshiPay in 5 secondi con un costo di commissione di 0,00006 centesimi. 

Il progetto è proprio questo: creare pagamenti istantanei con ridotti costi di commissione per il settore business.

Il prodotto in questione è già in fase di test. Entro otto settimane si dovrebbe concludere la fase “alfa” del testing per poi passare al rilascio della versione beta pubblica nell’ultimo trimestre del 2020. 

Con questa soluzione SatoshiPay, già attiva nei micro pagamenti, conta di inserirsi nel settore delle transazioni commerciali andando a ridurre significativamente i costi di commissione che secondo i calcoli dell’azienda, sono pari a 170 miliardi di euro l’anno. 

Stellar e SatoshiPay, una relazione consolidata

In realtà Stellar e SatoshiPay sono partner già dal 2017 e questo è il terzo investimento della SDF in SatoshiPay. SatoshiPay può vantare anche un wallet dedicato a Stellar, Solar, scaricato 25.000 volte in 40 Paesi diversi. 

Questo investimento permette all’azienda di guardare al futuro con serenità e in tempi di Coronavirus non è poca cosa. 

Meinhard Benn, CEO di SatoshiPay, ha dichiarato:

“Con un’impennata della domanda di pagamenti B2B istantanei, e con la maturità della blockchain e la possibilità di una rivoluzione dei pagamenti, crediamo di avere un vantaggio grazie al nostro modello di business su blockchain collaudato e scalabile. La nostra crescita negli anni non sarebbe stata possibile senza SDF, che è stata un partner essenziale per noi nello sviluppo della nostra tecnologia, che continua oggi con questo investimento”.

Tony Fabrizi, CEO di Blue Star (che detiene il 27,7% delle quote di SatoshiPay), ha aggiunto:

“L’investimento di SDF è una grande approvazione di SatoshiPay e arriva in un momento critico per lo sviluppo dell’azienda e assicura le sue esigenze di finanziamento per un certo periodo di tempo a venire. L’opportunità di business B2B è significativa e non vediamo l’ora di lanciare il prodotto nei prossimi mesi. Continuiamo a credere che SatoshiPay abbia un futuro entusiasmante”.

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.