Mastercard e i suoi progetti blockchain
Mastercard e i suoi progetti blockchain
Blockchain

Mastercard e i suoi progetti blockchain

By Eliano Martellucci - 2 Giu 2020

Chevron down
Ascolta qui
download

Mastercard è stata una delle prime realtà ad interfacciarsi con la tecnologia blockchain arrivando a svilupparne una propria versione 7 anni fa.

Si tratta di uno dei circuiti di pagamento più utilizzati al mondo per la regolazione delle transazioni, accettato in più di 200 paesi; questo marchio viene utilizzato da circa 25.000 istituti finanziari per l’emissione di strumenti e servizi di pagamente, come carte di credito, di debito e prepagate. 

Attualmente è la terza leader mondiale per la detenzione di brevetti basati su applicazioni blockchain, subito dopo Alibaba ed IBM.

La blockchain di Mastercard è di tipo permissioned ed è stata sviluppata appositamente per dar vita ad un progetto che ha lo scopo di creare un’infrastruttura che sostenga il nuovo sistema di pagamenti per transazioni finanziarie cross-border pensata per soluzioni B2B, come i trasferimenti interbancari in valuta diversa. 

Per sviluppare la propria piattaforma alimentata dalla blockchain per fornire a banche ed imprese la possibilità di effettuare transazioni cross-border in modo veloce, sicuro e più economico rispetto al sistema tradizionale, Mastercard ha stretto una collaborazione con R3 Corda. Questa ha unito la sua elevata competenza nello sviluppo di soluzioni basate sulla tecnologia blockchain, con l’esistente rete e sistemi di pagamento di Mastercard. 

Inoltre, nel 2018 ha lanciato un progetto chiamato Mastercard Track in collaborazione con il cloud service Microsoft Azure, una soluzione innovativa per i pagamenti B2B che permette di tracciare ogni transazione, in uscita e in entrata, pensata per acquirenti e fornitori, i quali possono adattare i termini di pagamento in base alla loro tipologia di business. 

Da qui sono nate diverse partnership rilevanti come quella con la piattaforma Marco Polo, fondata da R3 e TradeIX e sviluppata su una rete blockchain che alimenti scambi finanziari, al quale è stato fornito da Mastercard Track un punto di accesso per il proprio capitale circolante. 

La piattaforma opera già con un volume di affari pari circa ad $1,5 trilioni e sta lavorando per fornire soluzioni sempre più accessibili e strategiche nel campo dei rapporti finanziari. 

Le aziende crypto che usano Mastercard

Per quanto riguarda piattaforme terze che hanno adottato la tecnologia Mastercard in linea con il proprio modello di business, tra le più recenti è possibile trovare Bitwala, una crypto banking che permette di comprare, scambiare e conservare le principali crypto. Al momento offre wallet solamente per Bitcoin ed Ethereum. 

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.