banner
I pionieri della tecnologia del 2020 secondo il World Economic Forum
I pionieri della tecnologia del 2020 secondo il World Economic Forum
Blockchain

I pionieri della tecnologia del 2020 secondo il World Economic Forum

By Alfredo de Candia - 17 Giu 2020

Chevron down

È stata rilasciata la lista dei pionieri della tecnologia del 2020 stilata dal World Economic Forum (WEF) e, tra i 100 progetti interessanti, si possono trovare ben 6 aziende relative al mondo della blockchain.

Prima di scoprire i nomi della “Technology Pioneers 2020”  ricordiamo che il World Economic Forum, conosciuto anche come Forum di Davos, per via della città svizzera in cui si tiene l’incontro, è un’organizzazione senza scopo di lucro fondata da Klaus Schwab con lo scopo di migliorare la condizione del mondo ed è finanziata dalle multinazionali che superano i 5 miliardi di euro di fatturato.

In questa lista, che ha messo insieme i migliori progetti di tutto il mondo in ambito tecnologico, come intelligenza artificiale, robotica, internet of things (IoT), machine learning, questi diventeranno parte della community e, per i prossimi 2 anni, prenderanno parte alle varie iniziative attività ed eventi.

World Economic Forum: i pionieri della tecnologia nella blockchain

Passando ai vincitori, e nello specifico a quelli legati alla blockchain, vediamo che in totale sono ben 6 e sono:

          Maker DAO, famosa per il suo protocollo e la sua stablecoin DAI;

          ChainLink, azienda dietro all’omonimo oracolo decentralizzato;

          Veridium Labs, dedita a combattere il cambiamento climatico grazie alla tokenizzazione di asset ambientali, come carbon credit ed altri ancora;

          Lightning Labs, che è dietro lo sviluppo del protocollo Lightning Network (LN) e quindi alla scalabilità del Bitcoin (BTC);

          Ripio, che si pone come gateway per l’economia in America Latina grazie a prodotti finanziari basati su blockchain e quindi una valida alternativa ai sistemi bancari tradizionali. È operativa da oltre 6 anni sul territorio;

          Elliptic, che opera per proteggere le aziende dai crimini finanziari in ambito crypto, fondata nel lontano 2013 e su cui di recente Wells Fargo ha investito ben 5 milioni di dollari.

Quindi possiamo vedere che il panorama di aziende selezionate dal WEF è vario e infatti abbiamo un progetto legato ad una stablecoin, uno agli oracoli, uno al bitcoin – tutte sono legate dal filo della finanza decentralizzata (DeFi) – poi abbiamo un progetto di tokenizzazione, uno che opera in alternativa al sistema bancario ed uno in ambito sicurezza.

Ad ogni modo, ricordiamo che nelle edizioni passate, il WEF aveva selezionato Bitfury e nel 2015 aveva inserito Ripple.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.