Il 90% delle criptovalute oggi in ribasso
Il 90% delle criptovalute oggi in ribasso
Trading

Il 90% delle criptovalute oggi in ribasso

By Federico Izzi - 25 Giu 2020

Chevron down

La giornata inizia con un passo falso che vede oltre il 90% delle prime 100 criptovalute in ribasso, in rosso. Questa situazione, se dovesse continuare fino alla chiusura della giornata, vedrebbe la terza chiusura consecutiva al ribasso, evidenziando la peggiore settimana di giugno. 

coin360 20200625
Fonte: COIN360.com

Infatti, il ribasso che sta caratterizzando le ultime ore, già con la chiusura di ieri sera, metteva in risalto il ritorno delle vendite, annullando il forte rialzo che aveva caratterizzato la giornata di lunedì, con il balzo che aveva portato a ritoccare i livelli di cruciali resistenze di medio periodo. 

Ma qui, anziché innescare nuovi acquisti, sono prevalse le ricoperture, con la respinta dei rialzi e un ritorno verso il basso che vede perciò anche prevalere il segno rosso su base settimanale. 

Il ribasso del settore delle criptovalute di queste ultime ore si va ad allineare con il ribasso che anche i mercati azionari hanno accusato nella giornata di ieri. 

Questo arretramento ha visto il mercato azionario statunitense e quello europeo chiudere in negativo. S&P 500 ha perso il 2,2%, il DowJones segna -2,7%, l’Eurostoxx scende del -3,1%. Oggi e domani le piazze asiatiche sono chiuse per festività. È aperta solo Tokyo con l’indice Nikkei che ha chiuso a -1,2% sulla scia del pessimismo generale.

Ciò evidenzia come questi ultimi giorni stiano facendo tornare a rivedere una correlazione tra la crypto e il mercato azionario. 

GOLD 20200625

Al contrario, l’oro nella giornata di ieri ha toccato il picco dei 1.796 dollari l’oncia, registrando il massimo degli ultimi 8 anni. Questo mette in risalto una decorrelazione con il prezzo di Bitcoin. Per il mese di giugno l’oro vanta un saldo positivo, al contrario di BTC che è in saldo negativo.

Bitcoin perde il 5%, fa peggio Ethereum che perde il 6%. XRP oggi scende del 4,5%. 

Scorrendo la lista delle principali criptovalute tra le maggiori capitalizzate, tra le prime 50 ci sono solo due segni sopra la parità, il token Leo (LEO) che con un rialzo di 1,7% recupera 1,18 dollari. 

COMP 20200625

Meglio fa Compound (COMP) con +4%. COMP continua a registrare forti oscillazioni dovute alla speculazione che dal lancio del token registra forti escursioni verso l’alto e verso il basso. 

Nonostante il recupero di oggi, Compound ha visto le sue quotazioni perdere il 40% dai massimi registrati tra domenica e lunedì. 

COMP continua a rimanere leader dei depositi bloccati nel settore DeFi con oltre 550 milioni di dollari, mantenendo stabile la prima posizione seguita da Maker a poco più di 460 milioni di dollari. 

Compound detiene ad oggi il 35% dei depositi totali che nelle ultime ore, nonostante la debolezza generalizzata, continuano ad aumentare registrando nuovi massimi assoluti con oltre 1,560 miliardi di dollari bloccati.

Tra i pochi segni positivi della giornata, oltre Compound, ci sono altri due token del settore DeFi, Synthetix Network (SNX) che mette a segno un +7%, e Bancor (BNT), +2,5% su base giornaliera. 

La migliore di giornata è Quant (QNT) con +20% che sale alla 70° posizione con poco meno di 100 milioni di dollari di capitalizzazione.

Dalla parte opposta la netta prevalenza di segni rossi vede tra le peggiori Seele-N (SEELE) che perde oltre il 22%,seguita da Siacoin (SC), in discesa di 14%. Male tra le più conosciute anche Verge (XVG) e Tezos (XTZ) che scendono del 10%. 

Tezos con il ribasso di oggi viene tallonata da Chainlink (LINK) in 12° posizione con una differenza di poco più di 150 milioni di dollari. Tezos fino a pochi giorni fa aveva tenuto salda per settimane la 10° posizione tra le maggiori capitalizzate.

Il ribasso di oggi riporta la capitalizzazione totale sopra i 260 miliardi di dollari. Bitcoin scende sotto il 64% di dominance. Ethereum torna sotto la soglia del 10% di quota di mercato. XRP guadagna nuovamente qualche frazione di quota di mercato riportandosi sopra il 3,05%. 

BTC 20200625
Grafico Bitcoin by Tradingview

Bitcoin (BTC) in ribasso

Con la discesa delle ultime ore Bitcoin va a testare nuovamente la soglia psicologica dei 9.000 dollari, sfiorando i minimi di 10 giorni fa che coincidono con i minimi dell’attuale sotto ciclo mensile che è decisivo per il proseguimento del movimento nei prossimi giorni.

I prezzi entrano nella fase ciclica più critica dell’attuale ciclo mensile iniziato dai minimi del 25 maggio e che ha toccato il punto più alto a 10.500 dollari, dopo pochi giorni, il 1 giugno. Questo evidenzia come l’attuale ciclo mensile sta disegnando un ciclo neutrale che potrebbe volgere al ribasso se nelle prossime ore e giorni ci sarà la rottura del minimi in area 8.900 dollari.

È necessario, per avere un segnale di rialzo, riconquistare al più presto i massimi relativi registrati lunedì scorso, 9.700-9.800 dollari, in caso contrario la tendenza si andrebbe ad allineare con la chiusura del ciclo mensile previsto la prossima settimana.

ETH 20200625
Grafico Ethereum by Tradingview

Ethereum (ETH)

Ethereum fallisce il superamento dei 250 dollari. Il rialzo di ieri non è stato confermato da nuovi acquisti, condizione necessaria per superare i 250 dollari dove sono prevalse le prese di beneficio che spingono Ethereum a testare la neckline inferiore del canale rialzista con prezzi tornati sotto i 230 dollari

È necessario per ETH difendere questa soglia per non rischiare un affondo che porterebbe a testare il livello chiave in ottica di medio periodo dei 215 dollari, livello di resistenza che aveva respinto gli attacchi rialzisti lo scorso maggio.

Anche ETH ciclicamente entra nella fase più critica dell’attuale ciclo mensile iniziato con i minimi dell’11 maggio, ciclo che è previsto concludersi entro la prima decade di luglio. 

È necessario per Ethereum nel caso di rottura dei 230 dollari difendere la tenuta del supporto dei 215 dollari.

 

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.