DeFi report: superati 2 miliardi di dollari
DeFi report: superati 2 miliardi di dollari
Defi

DeFi report: superati 2 miliardi di dollari

By Marco Cavicchioli - 7 Lug 2020

Chevron down
Ascolta qui
download

Un recente report sulla DeFi ha svelato che nel secondo trimestre del 2020 sono stati superati diversi record. 

In realtà quello più evidente è stato superato ieri, 6 luglio, con il volume totale dei fondi immobilizzati su protocolli deFi che ha superato per la prima volta in assoluto i 2 miliardi di dollari, secondo quanto calcolato da DeFiPulse

Solo pochi mesi fa avvenne il primo superamento di quota 1 miliardo, seguito da un crollo a poco più della metà durante la crisi dei mercati finanziari globali di marzo. 

Da allora però il volume è tornato a crescere, superando di nuovo il miliardo ad inizio giugno, per poi impennarsi verso i 2 miliardi di dollari. 

Questa crescita così rapida è dovuta soprattutto a Compound, che ha addirittura superato MakerDAO diventando in assoluto il protocollo DeFi con il maggior volume di fondi immobilizzati: 655 milioni, contro i 594 milioni di Maker

Comunque anche lo stesso Maker è cresciuto in modo significativo, soprattutto a partire dal primo luglio. 

Un’altra performance decisamente rilevante è quella di Synthetix, ormai stabilmente al terzo posto con 321 milioni. 

In realtà comunque tutti i principali protocolli DeFi hanno fatto registrare nell’ultimo mese un significativo aumento del volume di fondi immobilizzati, anche grazie al crescente valore di ETH. 

Il secondo trimestre del 2020, conclusosi il 30 giugno, ha però fatto registrare anche altri record. 

Il volume delle transazioni sui protocolli DeFi ha raggiunto un nuovo massimo giornaliero il 21 giugno, con oltre a 608 milioni di dollari, con BAT che domina questa classifica davanti a ETH e DAI.

Inoltre Ethereum ha quasi raddoppiato il numero di utenti attivi sulle dApp nel secondo trimestre, arrivando al nuovo massimo storico di oltre 1,2 milioni. 

Anzi, dopo il rilascio del token COMP di Compound il numero di utenti attivi giornalieri è passato da meno di 8.000 a più di 11.000, con un incremento del 48%. 

Nel solo mese di giugno il volume totale delle transazioni complessive sui vari protocolli DeFi ha raggiunto 5,7 miliardi di dollari, ovvero il 97,5% dell’intero volume di scambio generato da tutte le transazioni su tutte le dApp che girano su Ethereum.  

Buona parte di questi incrementi sono dovuti al lancio del token COMP di Compound che, a partire proprio da metà giugno, ha causato un notevole aumento di interesse per gli strumenti DeFi. 

Il token tra l’altro ha esordito sui mercati ad un prezzo di circa 74$, mentre ora ne vale quasi 200, con un incremento di valore superiore al 160% in meno di un mese. 

Anche altri token legati al mondo DeFi stanno facendo registrare performance molto interessanti, tanto che da qualche tempo CoinMarketCap ha addirittura aggiunto una sezione specifica dedicata ai token DeFi. 

In particolare è il token SNX di Synthetix l’altro grande protagonista di questa crescita, visto che ha raggiunto i nuovi massimi storici a quasi 2,5$, dopo essere sceso sotto gli 0,4$ a marzo. 

È difficile dire se questa incredibile recente crescita di interesse nei confronti della DeFi sia solo una bolla temporanea, o sia destinata a perdurare nel tempo, ma visto che dietro i protocolli DeFi in effetti ci sono utenti che li utilizzano ad esempio per fare trading, è possibile che il trend possa continuare.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.