Come comprare Dogecoin
Come comprare Dogecoin
Altcoin

Come comprare Dogecoin

By Marco Cavicchioli - 7 Lug 2020

Chevron down

Dogecoin (DOGE) è scambiabile su molti exchange, in coppia con diverse valute. Di seguito saranno fornite indicazioni su come e dove comprare Dogecoin.

Gli exchange principali su cui si può scambiare Dogecoin sono Binance, BKEX, Huobi, MXC, OKEx, HitBTC e ZB.com, ma si trova anche su exchange storici come Kraken, Poloniex o Bittrex. 

I volumi di scambio sono abbastanza elevati, ma non tanto quanto quelli delle principali criptovalute. 

Ad esempio nelle ultime 24 ore risultano scambiati DOGE per un volume complessivo di circa 200 milioni di dollari, contro i 25 miliardi di Tether, i 16 di Bitcoin e gli 8 di ETH, ma tuttavia più di Binance Coin, Crypto.com o Tezos. 

In totale risulta essere la 22° criptovaluta più scambiata sugli exchange crypto nelle ultime 24 ore. 

La coppia più scambiata risulta essere nettamente DOGE/USDT, seguita a distanza da DOGE/BTC. Molto distaccate risultano essere invece le coppie di scambio in valuta fiat. 

Pertanto per acquistare DOGE conviene disporre di USDT, o BTC, ed utilizzarli su uno dei numerosi exchange crypto che listano questa criptovaluta. 

Per la conservazione della crypto esistono alcuni wallet specifici per Dogecoin, visto che gira su una sua blockchain. 

Sul sito dogecoin.com si trovano i wallet ufficiali, sebbene quelli realmente utilizzabili da chiunque non sono molti. 

Esiste MultiDoge per Windows, OSX o Linux, mentre per Android c’è l’App Dogecoin Wallet. Non esiste invece un wallet ufficiale per iOS. 

Scaricare ed installare il wallet è il modo migliore per iniziare ad usare DOGE, sebbene i wallet ufficiali non siano integrati con un exchange e non ne consentano quindi la compravendita. Tuttavia sono così numerosi gli exchange in cui si possono scambiare che conviene acquistarli in uno di questi. 

Come comprare Dogecoin senza passare per gli exchange

Va tuttavia detto che, come si legge sempre sul dito dogecoin.com, esistono altri modi per acquisire DOGE. 

Uno dei sistemi più utilizzati è quello di utilizzare un faucet, in modo da guadagnarli senza doverli acquistare. Due di questi faucet vengono consigliati dallo stesso sito dogecoin.com, ovvero Dogefaucet.com e InDogeWeTrust.com. Su questi siti è sufficiente inserire l’indirizzo pubblico del proprio wallet per ricevere in regalo dei DOGE. 

Un altro modo è quello di minarli. Infatti Dogecoin utilizza Proof-of-Work come algoritmo di consenso, dando la possibilità di minare i DOGE. 

Tuttavia il mining è destinato solo ad utenti esperti, poiché richiede molte conoscenze tecniche. Esiste anche un tutorial che mostra come poter procedere per cercare di minare DOGE. 

Il prezzo di Dogecoin

Nel corso del tempo il valore in dollari di DOGE è cresciuto in modo significativo. Inizialmente infatti, nel lontano 2013, valeva meno 0,3 millesimi di dollaro, ma a gennaio 2018, in piena bolla speculativa, raggiunse il ragguardevole prezzo di 17 millesimi di dollaro, ovvero il 13.000% in più rispetto al valore iniziale. 

Da allora però non ha più toccato quei massimi, crollando a 2 millesimi di dollaro nel 2018, per poi scendere ancora ad 1,5 durante il crollo dei mercati finanziari di marzo 2020. Ora è risalito a circa 2,7 millesimi di dollaro. 

D’altronde è una criptovaluta nata per scherzo nel 2013, durante la prima grande bolla speculativa in atto sul prezzo di bitcoin, e poi diffusasi moltissimo in un periodo in cui esistevano ancora relativamente poche altcoin – Ether ad esempio esordì solo nel 2015. 

A dire il vero non è molto usato, perchè in totale la sua blockchain conta solamente 61 milioni di transazioni, ovvero più o meno quante ne vengono registrate sulla blockchain di Ethereum in due mesi. 

Inoltre la blockchain conta più di 3,3 milioni di blocchi, pertanto in media ogni blocco contiene solamente poco più di 18 transazioni, contro le oltre 800 di Bitcoin. 

Va però detto che per una criptovaluta nata per scherzo, che avrebbe potuto scomparire da un momento all’altro, questi sono numero più che dignitosi. 

Se a ciò ci si aggiunge anche la specie di ossessione di Elon Musk per questa crypto, ci si rende conto che è un progetto andato probabilmente ben al di là degli obiettivi iniziali.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 11mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.