Il prezzo di Bitcoin torna a salire verso i 9.400 dollari
Il prezzo di Bitcoin torna a salire verso i 9.400 dollari
Trading

Il prezzo di Bitcoin torna a salire verso i 9.400 dollari

By Federico Izzi - 7 Lug 2020

Chevron down
Ascolta qui
download

Nel mare piatto delle oscillazioni dell’ultimo mese, ieri si è registrata la giornata più movimentata delle ultime due settimane. In poche ore il prezzo di di Bitcoin è salito da un minimo di 9.050 dollari ad un massimo che ha sfiorato i 9.400 punti

Si tratta di uno scostamento di oltre 350 dollari che non si registrava da 10 giorni, nell’arco della giornata, prendendo come riferimento i minimi e i massimi.

Per trovare un movimento più intenso bisogna risalire ai giorni compresi tra il 22 e il 24 di giugno  quando i prezzi di BTC tra alti e bassi si mossero di circa 500 punti nell’arco della stessa giornata. 

Con la chiusura di ieri, il prezzo di Bitcoin mette a segno un rialzo che si riflette anche nella giornata di oggi e che vede un guadagno di oltre il 2%

Fa meglio Ethereum, che guadagna oltre il 4% e si riporta ad un passo dai massimi relativi di metà giugno, 250 dollari.

Tra le prime 10, la giornata vede Bitcoin Satoshi Vision (BSV) guadagnare circa il 20%, anche se non ci sono particolari notizie che giustificano questo movimento. Pertanto per Bitcoin SV questo forte scossone delle ultime 24 ore fa presumere spostamenti speculativi.

ADA 20200707

Continua a salire Cardano (ADA) che mette a segno oggi un ulteriore rialzo del 6%. Questo consente di aggiornare i record dell’ultimo anno con Cardano che si porta ad un passo dagli 11 centesimi di dollaro, livello più alto registrato dalla fine di giugno 2019, insidiando il record di agosto 2018.  

Cardano consolida l’8° posizione nella classifica delle maggiori capitalizzate, ad un passo dalla 7° posizione di Litecoin (LTC), con una differenza di meno di 40 milioni di dollari tra le due capitalizzazioni. Oggi Litecoin difende la sua posizione con un rialzo del 4,5%.

LINK 20200707

Tra le prime 20 oltre al balzo di Bitcoin SV fa molto bene anche Chainlink (LINK) che sale del 15% guadagnandosi la 12° posizione con poco meno di 2 miliardi di capitalizzazione. 

LINK, con il salto in alto di oggi, torna a 5,75 dollari, andando a stabilire il suo massimo storico assoluto. È un balzo che va ad aggiungersi ai rialzi dell’ultimo mese. Chainlink mette a segno uno dei rialzi migliori e stabili da marzo scorso, registrando un guadagno di oltre il 270%, moltiplicando di circa tre volte le sue quotazioni.

Tra le migliori di giornata Aave (LEND) nell’ecosistema DeFi guadagna oltre il 20%. Salgono anche Ren (REN) e Bancor (BNT), entrambe segnano un rialzo di oltre il 12%. 

Andando oltre le prime 100 capitalizzate, oggi è da registrare il ritorno della forza su Eidoo (EDO/PNT) che va ad insidiare i record dell’ultimo anno stabiliti circa due settimane fa, attaccando i 79 centesimi di dollari Eidoo oggi guadagna il 20% e torna tra le prime 100 capitalizzate.

DeFi 20200707

È il settore DeFi che continua ad attirare le attenzioni. Le crypto a garanzia dei depositi sulla finanza decentralizzata oggi segnano un nuovo record assoluto a 2 miliardi di dollari bloccati. I depositi sono raddoppiati da metà giugno, solamente 20 giorni fa.

La leadership continua ad essere detenuta da Compound con poco meno del 33% e 655 milioni a garanzia in collaterale, seguita da Maker con poco meno di 595 milioni di dollari. Sono queste due che detengono insieme oltre il 55% dei depositi a garanzia del collaterale. 

coin360 20200707
Fonte: COIN360.com

Con i rialzi di oggi che vedono oltre l’80% delle crypto in territorio positivo, torna a salire la capitalizzazione totale con poco meno di 270 miliardi di dollari. Questo è dovuto in gran parte dai rialzi delle altcoin. 

Escludendo la capitalizzazione totale di Bitcoin, le altcoin tornano ad un passo dai 100 miliardi di dollari di capitalizzazione, i massimi raggiunti alla metà di giugno, oltretutto i massimi più alti da fine febbraio scorso.

Questo conferma come i rialzi delle ultime ore siano dovuti in particolare alla effervescenza delle altcoin. Tanto che come dominance Bitcoin scende sotto il 64%, i livelli più bassi dalla fine di aprile. 

Salgono i volumi, +30% dai livelli di ieri. I volumi di Bitcoin tornano a salire scambiando oltre 1,7 miliardi.

I volumi sono in rialzo anche per i derivati su Bitcoin: ieri i volumi sui futures del CME hanno stabilito gli scambi più elevati dal 25 giugno. 

BTC 20200707
Grafico Bitcoin by Tradingview

Prezzo Bitcoin (BTC)

Bitcoin rivede area 9.300 dollari, dopo circa 2 settimane. Al momento comunque il rialzo in atto non chiarisce il quadro generale in ottica di medio lungo periodo. 

La volatilità continua a contrarsi e oggi scende sotto l’1,5%, il livello più basso dallo scorso aprile 2019. Si prepara sempre più la possibilità di un movimento esplosivo nei prossimi giorni.

Bitcoin in queste ore va ad attaccare i 9.400 dollari. È da monitorare il rialzo sopra i 9.350 dollari, che fa riposizionare le prime difese al rialzo delle opzioni. Le opzioni put aumentano e si posizionano in area 9.250 dollari registrando i primi livelli di difesa più importanti tra gli 8.950 e gli 8.700 dollari. 

Al rialzo invece continuano i prossimi livelli di difesa tra 9.600 e 9-850 dollari, che coincidono con i massimi relativi dalla metà di giugno. 

ETH 20200707
Grafico Ethereum by Tradingview

Prezzo Ethereum (ETH)

Con il balzo di oggi Ethereum si riporta ad insidiare i massimi della seconda decade di giugno in area 250 dollari. Ethereum va a testare la trendline rialzista che congiungeva i minimi crescenti della metà di marzo, violata con l’ultimo movimento al ribasso del 27 giugno. 

Questa trendline continua a dare indicazioni della sua importanza, con prezzi che in queste ultime ore vanno ad insidiare il livello tecnico dinamico, a ridosso dei 245 dollari. 

Gli investitori professionali oltre a confermare la difesa dei 215 dollari iniziano ad alzare anche i primi livelli di difesa riportandosi a 225 dollari, che coincidono con la soglia tecnica che dalla metà di giugno ha respinto per ben due volte il movimento verso il basso.

Al rialzo, su Ethereum prevalgono le posizioni a difesa dei ribassi. Le prime resistenze sono tra i 245 e ui 250 dollari. 

Sopra questi livelli ci sarebbe un riposizionamento degli investitori professionali con la difesa dei 260 dollari, primo livello di resistenza in caso di rottura dei massimi di inizio giugno, che coincidono con livelli visti per l’ultima volta a fine febbraio scorso, prima della crisi Covid. 

Ethereum evidenzia una migliore tenuta generale rispetto a Bitcoin, e questo sembra trascinare il settore delle altcoin.

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.