Visa cerca uno sviluppatore Ethereum
Visa cerca uno sviluppatore Ethereum
Blockchain

Visa cerca uno sviluppatore Ethereum

By Marco Cavicchioli - 7 Lug 2020

Chevron down
Ascolta qui
download

Visa ha pubblicato un annuncio di lavoro con il quale cerca un ingegnere BlockChain con esperienza di sviluppo su Ethereum. 

La società afferma di essere alla ricerca di uno sviluppatore con una forte esperienza su Ethereum e sull’architettura blockchain, per integrarlo nel team incaricato di creare “applicazioni distribuite”. 

In particolare cercano qualcuno che abbia già creato e rilasciato applicazioni distribuite, e che possibilmente abbia già lavorato con le blockchain di Ripple, R3, Ethereum o Bitcoin, e che abbia esperienza con Solidity, il linguaggio di programmazione con cui si scrivono gli smart contract su Ethereum

Poi aggiungono: 

“Posizioni multiple sono disponibili nelle sedi di Austin, TX e Foster City, CA”. 

È pertanto possibile che Visa non sia alla ricerca di un unico sviluppatore, ma di più sviluppatori da integrare nel proprio team di sviluppo, probabilmente per lavorare a qualche progetto basato su Ethereum, o similari. 

Infatti non va dimenticato che nella richiesta di brevetto per una valuta digitale presentata qualche mese fa da Visa, veniva espressamente citata la blockchain di Ethereum come possibile base per la sua creazione. 

Il team di sviluppo della società si sta concentrando su cinque priorità: 

  • una piattaforma di pagamento transfrontaliera basata su blockchain, 
  • il near time Settlement, 
  • un timbro aziendale digitale con identificativo unico per creare identità digitali per le aziende,
  •  lo sviluppo di chain-code su Hyperledger in Go, 
  • l’analisi dei dati. 

La figura ricercata dovrà lavorare sulle tecnologie emergenti, collaborando con la strategia di implementazione del prodotto, per comprendere la domanda di mercato e garantire la progettazione e la realizzazione di soluzioni cross-asset. 

I requisiti richiesti sono notevoli, visto che ad esempio occorrono una laurea in informatica ed almeno 2 anni di esperienza nello sviluppo di software distribuito. Significa che il candidato deve aver iniziato a lavorare nel settore da almeno luglio 2018, quando ad esempio la DeFi stava appena muovendo i suoi primi passi. 

Inoltre è richiesta esperienza su Linux, C ++ o Java, ed app server client, oltre che esperienza negli scambi finanziari, nei mercati delle azioni, con i processori di pagamento ed il credito B2B. 

Infine aggiungono: 

“Il candidato lavorerà nell’area VISA Global Commercial Payments, il team costruirà una nuova linea di pagamento sfruttando la tecnologia blockchain ed i registri distribuiti”. 

Sebbene non vi sia alcuna conferma esplicita che i prodotti blockchain di Visa siano basati su Ethereum, è lo stesso molto interessante il fatto che prendano proprio questa come blockchain di riferimento. 

A dire il vero circolano voci sul fatto che alla fine potrebbe non essere questa la blockchain che verrà selezionata dalla società, visto oltretutto l’esplicito riferimento a Hyperledger contenuto nell’annuncio di lavoro, ma dato che molte delle sperimentazioni basate su blockchain in ambito finanziario si concentrano proprio su Ethereum, è più che lecito attendersi che anche Visa stia studiando da vicino proprio questa specifica piattaforma.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.