Un nuovo crypto scam su Instagram
Un nuovo crypto scam su Instagram
Sicurezza

Un nuovo crypto scam su Instagram

By Alfredo de Candia - 11 Lug 2020

Chevron down
Ascolta qui
download

Nel mondo della blockchain e delle crypto purtroppo sono moltissimi gli scam spesso organizzati anche tramite Instagram.

Tra l’altro solo di recente era stata inventata anche una nuova tecnica avanzata per organizzare truffe utilizzando dei token listati su DEX.

Ma i criminali e truffatori utilizzando innumerevoli strumenti e piattaforme per mettersi in contatto direttamente con le vittime ed uno di questi è proprio Instagram.

In questo caso, il criminale di solito approccia la vittima scrivendo nei commenti, preferibilmente sotto post a tema crypto, di aver bisogno di aiuto e che è disposto a pagar.

A questo punto l’utente, mosso dalla volontà di ricevere una ricompensa, risponde al criminale.

Quest’ultimo asserisce di avere dei Bitcoin (BTC) che non riesce a prelevare. Dalla conversazione emergerà un problema di KYC (Know Your Customer).

Instagram scam

In questo caso la piattaforma usata dal criminale è la sconosciuta Bitvux.

Controllando la registrazione del sito, vediamo che la piattaforma è stata registrata appena 17 giorni fa (21-06-2020), il che fa suonare un primo campanello di allarme anche perché, se andiamo a controllare nelle informazioni che fornisce il sito, possiamo leggere chiaramente che questo exchange afferma di aver aperto nel luglio del 2017.

Successivamente, controllando i profili social di questo exchange, essi non esistono. 

A questo punto abbiamo la certezza che si tratti di una truffa, ma come viene messa in atto?

Per risolvere il problema ci sarebbe da fare un deposito minimo di 0,011 BTC, circa $100, inoltre viene ricordato che per poter prelevare dalla piattaforma l’utente deve passare la procedura di identificazione.

Quindi il criminale non solo pretende una quota minima di crypto, ma anche di avere i documenti, in modo da poter associare un nome ed un volto, nonché tutte le informazioni private di una persona, probabilmente per venderle sul Dark Web.

Concludiamo dicendo che se qualcuno vi contatta su Instagram per avere qualsiasi tipo di informazione a tema crypto bisogna controllare tutti i parametri del caso e nel 99% delle volte si tratta di criminali in cerca di vittime.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.