Polkadot: una votazione per decidere il nome del token
Polkadot: una votazione per decidere il nome del token
Criptovalute

Polkadot: una votazione per decidere il nome del token

By Alfredo de Candia - 14 Lug 2020

Chevron down
Ascolta qui
download

Ieri è stata aperta la prima votazione su Polkadot, un referendum che avrà come obiettivo la scelta della nuova denominazione del token, una volta che lo stesso sarà trasferibile:

In una precedente votazione era stato stabilito che il token DOT doveva essere moltiplicato x100 e quindi aumentato il saldo di tutti i bilanci.

La votazione ha avuto esito positivo, ma con qualche voto di dissenso tra la community di Polkadot, rispetto al fatto che non si potesse incrementare di 10 volte oppure di 1000 volte ma solo di 100 volte.

Considerando che la precedente votazione non aveva come punto di riferimento i token, nel senso che ancora non era stata lanciata la rete, si è pensato di aprire una seconda votazione che verterà sia sulla denominazione del nuovo token sia su come effettivamente diluire la supply.

Per quanto concerne la denominazione, ci sarà un periodo di grazia durante il quale rimarrà inalterato così da non creare confusione non appena i token saranno trasferibili. 

Questa modifica avverrà dal blocco 43200. 

Le opzioni su cui votare saranno 4:

  • Nessun cambiamento rispetto alla supply iniziale, quindi rimanere con un totale di 10 milioni di DOT con un prezzo iniziale di 32 dollari;
  • Moltiplicare di 10 volte la supply e quindi arrivare a 100 milioni di DOT, ma con un prezzo del token di 3,20 dollari;
  • Moltiplicare di 100 volte la supply e quindi arrivare a 1 miliardo di DOT, ma con un prezzo del token di 0,32 dollari;
  • Moltiplicare di 1000 volte la supply e quindi arrivare a 10 miliardi di DOT, ma con un prezzo del token di 0,032 dollari.

Adesso toccherà agli utenti votare per le prossime 2 settimane tramite la piattaforma. 

Ogni token holder potrà votare una o più opzioni ma anche tutte o nessuna, e potrà cambiare il voto fino alla chiusura della votazione. L’unico costo che dovrà sostenere l’utente sarà quello della fee della transazione.

Quando si avrà il risultato di questa votazione allora il team fornirà ulteriori dettagli su come si evolverà la gestione del token e della supply della stessa, secondo la volontà della community.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.